cucina internazionale

E se capita di esagerare? Consigli per dimagrire – parte XII

Avevo conosciuto Miguel a casa di comuni amici e ci siamo subito trovati simpatici. Lui viene dal Messico, precisamente da Santiago de Queretaro, nella zona centromeridionale del Paese. La sua città, poco conosciuta all’estero nonostante abbia più di un milione di abitanti, gode fama di essere la capitale della cucina messicana, in quanto crocevia di molte migrazioni interne e esterne che hanno contribuito a rendere le sue tradizioni culinarie una ideale sintesi di ciò che la gastronomia messicana può offrire ai palati più esigenti.

E se capita di esagerare? Consigli per dimagrire – parte VII

MonacoSilvietta, appena finito il liceo e prima di iscriversi all’Università, aveva trascorso qualche mese in Germania, ospite di una famiglia conosciuta dai suoi genitori a Rimini, in occasione di vacanze estive trascorse insieme. Il soggiorno tedesco avrebbe dovuto avere lo scopo, secondo la sua famiglia, di far vivere a Silvietta una esperienza formativa in un  Paese straniero. In pratica, però, si risolse in una spensierata vacanza nei pressi di Monaco di Baviera.

E se capita di esagerare? Consigli per dimagrire – parte VI

CamargueLa storia con Silvietta procede tranquilla e serena. Io nel mio intimo continuo a sentirmi profondamente single; lei, fresca di separazione dal marito, non vuole ascoltare discorsi impegnati… ma la sua presenza al mio fianco mi è preziosa, specialmente adesso che sono sotto pressione perché la pazienza dell’editore è definitivamente finita e entro pochi mesi devo assolutamente consegnare il libro, ovviamente finito; altrimenti, dovrò restituirgli – come da contratto – il 50% dell’anticipo ricevuto, che ovviamente ho già speso.

E se capita di esagerare? Consigli per dimagrire – parte IV

Ristorante cineseLo confesso. Prima che una serie di fortunate coincidenze mi consentisse di potermi definire “scrittore a tempo pieno”, nella vita ho svolto vari mestieri, sempre in attesa della grande svolta che potesse caratterizzare la mia esistenza. Una quindicina di anni fa ero molto giovane e inesperto ed ero ancora iscritto all’Università: per motivi di pura sopravvivenza accettai di esercitare l’attività di rappresentante di commercio per conto di una ditta di Bologna che produceva articoli per ferramenta.

Cucina ebraica

Cucina ebraica La cucina nella tradizione ebraica è caratterizzata da quell’insieme di norme che porta il nome di Kasherut.
Affidando alle tribù di Israele il suo codice di leggi, il Signore non ha trascurato nulla ed anche la tavola diventa una occasione di riflessione e di coscienza di sè.
L’osservanza di tutte le norme che regolano la cucina Kasher o Koscer in yddish, che può apparire anacronistica agli occhi moderni, ha arricchito la vita delle famiglie ebraiche ed ha contribuito, nei secoli, a conservarne l’identità.

La cucina medioevale

La cucina nel medioevo L’ottocento e il novecento si sa sono stati i secoli dei grandi cuochi: Artusi, Bocuse, Ducasse, Alaimo, Santini, Marchesi. solo per citarne alcuni.
Ma anche nel Medioevo si narrano le avventurose vicende di cuochi, di sontuosi banchetti e di piatti straordinari. Quello che vogliamo fare oggi è riportarvi indietro nei secoli e farvi annusare i sapori di quel tempo che fu.