Frutti rossi

Monografia - frutti rossiI frutti rossi sono una classe di alimenti molto numerosa e dotata di un enorme valore terapeutico, i più famosi e coltivati sono fragole, ciliegie e frutti di bosco (more, lamponi, mirtilli, ribes rosso e ribes nero). I frutti rossi contengono una notevole quantità di fibra che ha una benefica azione di stimolo sulla peristalsi intestinale.

Monografia - frutti rossiI frutti rossi sono una classe di alimenti molto numerosa e dotata di un enorme valore terapeutico, i più famosi e coltivati sono fragole, ciliegie e frutti di bosco (more, lamponi, mirtilli, ribes rosso e ribes nero). I frutti rossi contengono una notevole quantità di fibra che ha una benefica azione di stimolo sulla peristalsi intestinale.

Tutti gli appartenenti a questo gruppo di alimenti sono caratterizzati da un contenuto calorico modesto, la presenza di zuccheri semplici, un contenuto proteico pressoché assente e la presenza di acidi organici (citrico, tartarico, malico, ossalico, ecc.) che conferiscono il sapore acidulo e qualità nutrizionali importanti.

FRAGOLA

Monografia - frutti rossi Il nome deriva dal latino fragus = fragrante . Frutto della pianta erbacea omonima della famiglia Rosacee, genere Fragraria comprende sette specie, la più comune in Italia è la Fragaria Vesca coltivata sin dal 1700.
La fragola è ricca di acido salicilico (il principio attivo dell’aspirina) e contiene vitamina C , potassio, calcio, gli acidi malico, citrico, tartarico, ascorbico ed ellagico, un acido fenolico dotato di spiccata attività antitumorale e antiossidante.
Sembra che quest’acido inibisca lo sviluppo di tumori agendo bloccando gli agenti cancerogeni riducendone l’assorbimento.
La vitamina C contenuta nelle fragole ha innumerevoli funzioni nell’organismo, infatti ci protegge dai radicali liberi, previene malattie cardiovascolari, aiuta la cicatrizzazione delle ferite, migliora la risposta dell’organismo in caso di raffreddori e influenze, fortifica le difese immunitarie, abbassa il colesterolo e facilita l’assorbimento del ferro.

COMPOSIZIONE CHIMICA E VALORE ENERGETICO DELLE FRAGOLE PER 100g :
Parte edibileAcquaProteineLipidiCarboidratiAmidoZuccheri solubiliFibra totaleEnergia
94 %90,5 g0,9 g0,4 g5,3 g0 g5,3 g1,6 g27 Kcal (113 kJ)

 

SodioPotassioFerroCalcioFosforoTiaminaRiboflavinaNiacinaVit A ret. eq.Vit C
2 mg160 mg0,8 mg35 mg28 mg0,02 mg0,04 mg0,5054 mg

Le proprietà più importanti di questo frutto sono:

  • antiurica
  • battericida
  • depurativa
  • diuretica
  • lassativa
  • antiossidante: in uno studio condotto su donne anziane il consumo di fragole quotidiano ha aumentato l’attività degli antiossidanti nel sangue;
  • rimineralizzante
  • rinfrescante

Per il suo elevato potere allergizzante va somministrata con cautela nei soggetti predisposti.
Si trova nei mercati da aprile a giugno.

Monografia - frutti rossi

CILIEGIA

Originaria dell’Asia occidentale con il termine generico di “ciliegie” indichiamo una grande varietà di frutti che vengono suddivisi in due gruppi facenti capo a due specie differenti: alla prima si riferiscono i frutti più dolci e teneri ( Prunus avium ), alla seconda i frutti più acidi e di diversa grandezza ( Prunus cerasus ).
Il colore varia molto a seconda della varietà dal rosso cupo al roseo come pure varia il sapore. Le ciliegie contengono vitamine A, C, ferro, calcio, fosforo, potassio, magnesio e oligoelementi preziosi: cloro, zolfo, sodio, zinco, rame, manganese, cobalto, bromo, nichel .
Sono ricche di acidi organici come il malico, citrico, ossalico, tartarico e succinico.
La presenza di antocianine, potenti antiossidanti in grado di bloccare l’accumulo di depositi lipidici nelle arterie rende questo frutto ancora più importante da un punto di vista nutrizionale.

COMPOSIZIONE CHIMICA E VALORE ENERGETICO  PER 100g
Parte edibileAcquaProteineLipidiCarboidratiAmidoZuccheri solubiliFibra totaleEnergia
86 %86,2 g0,8 g0,1 g9 g0 g9 g1,3 g38 Kcal (158 kJ)

 

SodioPotassioFerroCalcioFosforoTiaminaRiboflavinaNiacinaVit A ret. eq.Vit C
3 mg229 mg0,6 mg30 mg18 mg0,03 mg0,03 mg0,50 mg19 mcg11 mg

Principali proprietà:

  • antinfettiva,
  • antireumatica
  • depurativa
  • disintossicante
  • diuretica
  • patoprotettrice
  • lassativa
  • rimineralizzante
  • antinfiammatoria grazie alla presenza di antocianine.

Si trova nei mercati da maggio ad agosto.

Monografia - frutti rossi

LAMPONE

Detto anche fragola pelosa, mora di montagna è il frutto di un arbusto cespuglioso, spinoso, spontaneo nei boschi montani dell’Europa e dell’Asia temperata che cresce fino a 1500 metri.
I lamponi sono formati da un frutto multiplo composto di piccole drupe polpose fornite di un minuscolo nocciolo e raggruppate intorno ad un ricettacolo non carnoso che alla raccolta rimane attaccato al ramo.
Hanno colore rosso vivace con sapore dolce-acidulo.
Il lampone contiene vitamine A, C, calcio, ferro, fosforo, fenoli e alcuni acidi organici come il malico, l’acetico, il succinico, il salicilico ed è molto ricco di fibre.

COMPOSIZIONE CHIMICA E VALORE ENERGETICO  PER 100g
Parte edibileAcquaProteineLipidiCarboidratiAmidoZuccheri solubiliFibra totaleEnergia
100 %84,6 g1,0 g0,6 g6,5 g0 g6,5 g7,4 g34 Kcal (141 kJ)

 

SodioPotassioFerroCalcioFosforoTiaminaRiboflavinaNiacinaVit A ret. eq.Vit C
3 mg220 mg1,0 mg49 mg52 mg0,05 mg0,02 mg0,50 mg13 mcg25 mg

Si trova nei mercati da giugno a ottobre.

MIRTILLO

Monografia - frutti rossi Esistono circa cento specie di mirtillo, esse si presentano come piccole piante cespugliose con struttura legnosa, e si possono rinvenire negli ambienti più diversi.

In Italia vivono allo stato selvatico tre specie, di cui due particolarmente interessanti: il mirtillo nero e il mirtillo rosso .

Le bacche sono ricche di antocianosidi come delfinidina, malvidina, petunidina e cianina, che, agendo in sinergia con la vitamina C , sono attivi nella protezione del sistema vascolare.

Il mirtillo è ricco, inoltre, di vitamina A e C , zuccheri, tannino, pectine, acidi organici (citrico, malico, ossalico, tartarico, benzoico e chinico), sali minerali, vitamine, e antociani .

Sono ottimi antiossidanti grazie alla presenza di acidi fenolici e flavonoidi.

COMPOSIZIONE CHIMICA E VALORE ENERGETICO  PER 100g
Parte edibileAcquaProteineLipidiCarboidratiAmidoZuccheri solubiliFibra totaleEnergia
100 %85,0 g0,9 g0,2 g5,1 g0 g5,1 g3,1 g25 Kcal (103 kJ)

 

SodioPotassioFerroCalcioFosforoTiaminaRiboflavinaNiacinaVit A ret. eq.Vit C
2 mg160 mg0,7 mg41 mg31 mg0,02 mg0,05 mg0,50 mg13 mcg15 mg

Le proprietà più importanti sono:

1.protezione dei capillari, i mirtilli mantengono l’integrità dei capillari bloccando i radicali liberi che li rendono permeabili. 2.Proprietà antinvecchiamento, in uno studio effettuato su ratti a dieta con mirtilli neri si è visto un più lento declino dovuto all’età della memoria a breve termine e della coordinazione dei movimenti. 3.Il succo di mirtilli rossi può diminuire il numero di batteri che aderiscono alle pareti delle vie urinarie, riducendo le infezioni. 4.I tannini presenti in questo frutto sono in grado di inibire l’ossidazione del colesterolo HDL e quindi proteggono dall’aterosclerosi. Si trova nei mercati da luglio a settembre.

RIBES

Monografia - frutti rossi Arbusto spontaneo dell’Europa settentrionale e Centrale viene coltivato estesamente per i suoi frutti.

I frutti del ribes sono riuniti in grappoletti più o meno radi e sono formati da piccole bacche sferiche, lisce e lucenti, di colore rosso o nero e dal sapore acidulo.

I ribes contengono zuccheri (destrosio e levulosio), vitamine A e C , acidi organici ( citrico, malico, glicolico, tartarico ), fosforo, calcio, potassio, ferro, pectina, mucillagini, carotenoidi .

Sono ricchi di pigmenti antocianosidi ( nella parte esterna della polpa ) che manifestano un’attività antinfiammatoria.

Il ribes è ricco in potassio minerale utile nella pratica sportiva per avere muscoli sempre scattanti ed evitare i fastidiosissimi crampi.

COMPOSIZIONE CHIMICA E VALORE ENERGETICO  PER 100g
Parte edibileAcquaProteineLipidiCarboidratiAmidoZuccheri solubiliFibra totaleEnergia
98 %77,4 g0,9 gtr6,6 g0 g6,6 g3,6 g28 Kcal (119 kJ)

 

SodioPotassioFerroCalcioFosforoTiaminaRiboflavinaNiacinaVit A ret. eq.Vit C
3 mg370 mg1,3 mg60 mg43 mg0,03 mg0,06 mg0,30 mg17 mcg200 mg

Si trova nei mercati da luglio a settembre.

MORA

Monografia - frutti rossi Fanno parte di questa categoria di alimenti sia la mora di rovo ( rossa e nera ) sia la mora di gelso ( rossastra ).

Il rovo cresce spontaneamente ed è molto facile trovarlo nelle nostre campagne e nei boschi anche a bordo delle strade. Il gelso, al contrario, viene coltivato appositamente.

Studi hanno evidenziato che la presenza di salicilati nelle more possono ridurre il rischio di cardiopatie e inibire lo sviluppo delle cellule dei tumori del colon.

Tanto le infruttescenze nere quanto quelle bianche consentono la facile preparazione di uno sciroppo dal sapore molto gradevole anche per i bambini, che può assumersi più volte a cucchiaini nel corso della giornata senza controindicazioni, a vantaggio dell’espettorazione nelle facili affezioni invernali dei bronchi e della trachea; tale sciroppo ha anche un effetto dolcemente lassativo.

La mora di gelso contiene zuccheri, vitamine A e C , acido malico e citrico, oli, tannini, gomme, ciannini (potenti coloranti naturali), sali di calcio e pectine .

Tra le proprietà principali ricordiamo:

  • astringente
  • depurativa,
  • espettorante,
  • lassativa.

Mora di rovo

I principali costituenti le more di rovo sono: vitamina A, B9 e C ; acidi organici ( citrico, malico, formico, acetico, salicilico e tartarico), calcio, potassio, manganese; pectine; antocianosidi .

COMPOSIZIONE CHIMICA E VALORE ENERGETICO  PER 100g
Parte edibileAcquaProteineLipidiCarboidratiAmidoZuccheri solubiliFibra totaleEnergia
100 %85,0 g1,3 gtr8,1 g0 g8,1 g3,2 g36 Kcal (149 kJ)

 

SodioPotassioFerroCalcioFosforoTiaminaRiboflavinaNiacinaVit A ret. eq.Vit C
2 mg260 mg1,6 mg36 mg48 mg0,03 mg0,05 mg0,07 mg2 mcg19 mg

Si trova nei mercati da luglio a settembre.

LA NOTIZIA

I ricercatori dell’Istituto agrario di S. Michele all’Adige stanno studiando le proprietà nutraceutiche delle more e dei lamponi e hanno scoperto una nuova classe di sostanze: gli ellagitannini .

Si tratta di composti complessi che possono liberare elevate quantità di acido ellagico, una sostanza da anni studiata per le sue molteplici proprietà protettive. Sono contenuti in un numero limitato di alimenti.

DOLCE AI FRUTTI DI BOSCO:

INGREDIENTI per 4 persone:

  • 2 cestini di frutti di bosco
  • 90 g di zucchero
  • 2 cucchiai di vino rosso
  • 150 g di ricotta
  • 2 dl di panna fresca

    dessert frutti rossi

Preparazione : Lavate i frutti di bosco, fateli asciugare su un canovaccio. Metteteli in una casseruola con 2 cucchiai di zucchero e il vino e cuoceteli a fuoco moderato per 3-4 minuti.

Fateli raffreddare. Lavorate la ricotta con lo zucchero rimasto e un paio di cucchiai di panna. Unite i frutti sgocciolati ed il resto della panna dopo averla montata.

Suddividete il composto negli stampi rivestiti con la pellicola e mettete nel congelatore per un paio d’ore. Servire con scaglie di cioccolato o con guarnizione di frutti freschi.

Vsb:t

Share:

Altri Articoli

Il porro, versatile ortaggio autunnale

 il porroIl porro è una pianta di antichissima origine, la Francia ne è oggi la miglior produttrice. Appartenente alla stessa famiglia della cipolla, le liliacee, concentra la sua parte edibile nella parte bianca del fusto. Indicato nei casi di stitichezza, obesità, anemia e artrite. Utile nella regolazione del colesterolo.

Zucca: una regina dell’autunno

ZuccaA Cristoforo Colombo dobbiamo la scoperta non solo degli arcinoti patata e pomodoro, ma anche dell’umile e utilissima zucca, coltivata in Messico e in tutta l’area dell’America centrale fin dal 6.000 a.C.; appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee (insieme a cetrioli, cocomeri, meloni e zucchine) e ha un numero pressoché infinito di varietà, al punto che la classificazione completa è praticamente impossibile; ma tutte le Cucurbitacee, dal punto di vista nutrizionale, sono caratterizzate dal fatto di possedere una grandissima percentuale di acqua, mediamente del 95%.

Le Castagne, frutti d’autunno

Castgna E’ il più noto dei frutti amidacei o farinosi. E’ frutto del castagno , albero della famiglia delle Fagacee, specie Castanea sativa che vive nell’Europa mediterranea. Ne esistono numerose qualità di cui la più nota è il marrone , di dimensioni più grandi e qualità più pregiata. I marroni possono raggiungere anche 50 grammi e sono a forma di cuore, a base triangolare, scorza brunorossiccia, polpa dolce e carnosa.

Nella dieta d’estate la preziosa anguria

Estate: Anguria nella dieta L’anguria, conosciuta anche come cocomero o dialettalmente cocomera, è scientificamente il frutto di una pianta della famiglia delle cucurbitacee originaria delle regioni tropicali dell’Africa, precisamente del deserto del Kalahari (lì si dice che venne scoperta dall’esploratore sir David Livingstone). Il frutto, dalla caratteristica polpa rossa (qualche specie però è gialla) punteggiata di piccoli semi neri (o bianchi o gialli) assolutamente commestibili, ha un elevatissimo contenuto d’acqua e di zuccheri semplici, vitamina A e vitamina C.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti se non vuoi perderti i prossimi articoli e le prossime offerte!

aDieta.it © 2018-2019 Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate non possono sostituire in nessun caso il parere del medico o di altri operatori sanitari legalmente abilitati alla professione, non devono essere utilizzate per assumere decisioni riguardanti la propria salute, eventuali terapie mediche o assunzione di medicinali.

Vendita online a cura di: Garam s.r.l. Via Serviliano Lattuada, 16 – 20135 Milano – Tel. 02 56568491 – Part. IVA 09995210961 – REA MI-2126817