Il bambino sovrappeso: in estate si cambiano le regole

 
Esate, bambini ed abitudini alimentari I bambini in estate hanno la possibilità di modificare il proprio stile di vita , questa stagione si dimostra un buon periodo per iniziare un regime alimentare volto a correggere errori nello stile di vita.
Infatti grazie alle vacanze noi genitori abbiamo la possibilità di rallentare i ritmi e dedicarci maggiormente alla salute dei nostri piccoli.

 
Esate, bambini ed abitudini alimentari I bambini in estate hanno la possibilità di modificare il proprio stile di vita , questa stagione si dimostra un buon periodo per iniziare un regime alimentare volto a correggere errori nello stile di vita.
Infatti grazie alle vacanze noi genitori abbiamo la possibilità di rallentare i ritmi e dedicarci maggiormente alla salute dei nostri piccoli.

Non è necessario obbligare il piccolo ad una dieta drastica e limitativa, all’inizio complice la bella stagione possiamo impostare regole diverse che manterremo anche nei periodi invernali .
Ecco, quindi un decalogo che può esservi d’aiuto per affrontare il problema del sovrappeso del vostro bambino:

  1. Dare l’esempio , non finiremo mai di scriverlo. Sono i genitori i primi che devono dare l’esempio , la corretta alimentazione si insegna fin da piccoli e deve essere una regola per tutta la famiglia.
  2. Stabilire alcune regole: si mangia a tavola tutti insieme e mai davanti alla televisione. Spiluccare davanti ai compiti o ai cartoni animati sono comportamenti dannosi che vanno eliminati.
  3. Seguire i gusti del bimbo : è inutile imporre delle scelte alimentari diverse dai gusti dei vostri bimbi. Se non amano un cibo è dannoso tentare di imporlo con ricatti, magari è meglio effettuare preparazioni culinarie differenti che lo contengano.
  4. Evitare la guerra ai dolci : è inutile proibire i dolcetti, rischiamo di farli amare ancora di più. E’ invece buona cosa proporli qualche volta alla settimana come spuntino scegliendo tra quelli meno dannosi: 2 palline di gelato oppure una fetta di pane con 30 grammi di cioccolato o ancora 1 tazza di latte con 3 biscotti;
  5. Cucinare insieme : è un’attività che soddisfa le esigenze sia di appetito che affettive. E’ possibile scegliere metodi di cottura a grassi controllati: alla griglia, al forno, in umido, al vapore; per la carne è possibile sostituire l’olio con brodo vegetale oppure con il latte ed insaporendo con spezie ed aromi a piacere. L’albume (il bianco dell’uovo) non contiene grassi e può essere utilizzato al posto del formaggio per preparare sformati di verdure.
  6. Fare attività : in estate le giornate si allungano e noi abbiamo più tempo per stare con i nostri piccini invogliandoli a muoversi di più. Se vi trovate in vacanza perché non iscrivere il piccolo ad un corso di nuoto o di tennis, se questo non è possibile troviamo giochi che consentano loro di muoversi: ruba bandiera, corsa dei sacchi, ma anche andare in bicicletta.
  7. Evitare assolutamente bibite dolcificate gassate che contengono solo calorie vuote, senza alcuna valenza nutrizionale. Stesso discorso per caramelle e giuggiole. Al posto di questi alimenti è preferibile scegliere frutta o latti scremati (che contengono gli stessi nutrienti dei prodotti non scremati, ma meno grassi).
  8. In estate non ci sono scuse, non c’è la campanella che ci obbliga ad una colazione veloce, magari in macchina. La prima colazione è un momento importantissimo visto che è il primo pasto del giorno e deve apportare l’energia sufficiente per affrontare la giornata.
  9. Bisogna favorire l’introduzione di frutta e verdura nell’alimentazione del bambini. Sono alimenti con poche calorie e ricchi di fibra da alto potere saziante, se proprio il bambino non le ama cercare di metterle in altre preparazioni: pizza con verdure, crocchette di pesce con pomodoro e verdure, frittata di spinaci.
  10. Fate comprendere l’ importanza della masticazione lenta : aiuta ad alzarsi da tavola sazio ed evitare che si mangi tra un pasto ed un altro.

Esate, bambini ed abitudini alimentari

Esempio di settimana alimentare

Colazione :
1 bicchiere di latte scremato con cacao e 4 biscotti secchi oppure
1 tazza di tè, 1 yogurt e 3 fette biscottate con un velo di marmellata oppure
1 tazza di latte magro con cereali.

Spuntino di metà mattina :
1 spremuta di agrumi oppure
1 frutto oppure
1 yogurt alla frutta oppure
1 barretta ai cereali

Spuntino di metà pomeriggio :
1 spremuta di agrumi oppure
1 frutto oppure
1 yogurt alla frutta o
1 barretta ai cereali o
1 porzione di macedonia o
non più di 3 volte alla settimana: 2 palline di gelato, 1 frullato di frutta

Lunedì
Pranzo: 2 fette di rotolo di pasta all’uovo, farcita con un trito di prosciutto, spinaci, erbe aromatiche e ricotta, pomodori in insalata
Cena: 3 polpette di carne, carote crude, 1 panino

Martedì
Pranzo: pasta pomodoro e basilico, zucchine trifolate, 1 uovo.
Cena: pasta in brodo, pesce al forno, finocchi crudi, 1 panino piccolo

Mercoledì
Pranzo: pasta al tonno, verdure crude a scelta
Cena: pollo arrosto, patate arrosto, pomodori

Giovedì
Pranzo : pasta con sugo di gamberetti , asparagi
Cena : crema di verdure con crostini di pane, prosciutto cotto, 1 panino piccolo, insalata e pomodori

Venerdì
Pranzo : pasta condita con ragù di carne, insalata di peperoni e pomodoro.
Cena : minestrone di verdure, 2 spiedini di pesce, finocchi crudi, 1 panino

Sabato
Pranzo : insalata di pasta fredda con pomodorini e mozzarella, verdura a scelta
Cena : una pizza piccola alle verdure

Domenica
Pranzo : Pasta con sugo di pesce, cicoria in insalata.
Cena : zuppa di legumi con crostini, verdura a scelta, 1 panino piccolo, prosciutto crudo.

Vsb:t

Share:

Altri Articoli

fusilli ricotta e spinaci

Fusilli spinaci e ricotta

Fusilli spinaci e ricotta è una ricetta light, per un primo piatto semplice e facilmente adattabile alle diete ipocaloriche.

cosa bere d'estate

Estate che caldo! Cosa bere?

Cosa bere d'estate Uno degli errori più comuni che commettiamo in estate è quello di non bere a sufficienza. E il prezzo da pagare può essere salato.
Tutte le cellule sono costituite da acqua così come il sangue, la linfa, le secrezioni e le escrezioni.
Le entrate e le uscite di acqua devono andare in pareggio ogni giorno.

frutta e colori

L’estate e i colori della frutta: la tavolozza della salute

Da qualche anno si sta diffondendo una nuova disciplina che tende ad assegnare ai colori dei vegetali proprietà preventive e anche curative particolari. A cavallo fra scienza ufficiale e cromoterapia, in attesa che ulteriori sperimentazioni comprovino con maggior precisione la scientificità della teoria (che comunque è già sfruttata pubblicitariamente da alcuni produttori di succhi di frutta e di minestre pronte), cerchiamo di capire qualcosa di più.

albicocca

Arriva l’estate. Viva l’albicocca

AlbicoccheLatini la chiamavano “Prunus armeniaca“, convinti che la sua origine fosse in Armenia (arriva invece dalla Cina), ma a diffonderla e coltivarla in Europa furono gli Arabi, che la battezzarono Al-barquq, da cui albicocca. Un frutto gustoso e prezioso, non solo per l’alimentazione ma anche per la cosmesi, come vedremo in seguito. Cinque sono i modi in cui si può gustare l’albicocca: fresca, essiccata, candita, sciroppata, in confettura.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti se non vuoi perderti i prossimi articoli e le prossime offerte!

aDieta.it © 2018-2019 Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate non possono sostituire in nessun caso il parere del medico o di altri operatori sanitari legalmente abilitati alla professione, non devono essere utilizzate per assumere decisioni riguardanti la propria salute, eventuali terapie mediche o assunzione di medicinali.

Responsabile del blog: Stefano Venuti, partita IVA: 02765120189

Vendita online a cura di: Garam s.r.l. Via Serviliano Lattuada, 16 – 20135 Milano – Tel. 02 56568491 – Part. IVA 09995210961 – REA MI-2126817