:: Il contenuto del tuo carrello
 Prodotto nel Carrello

Totale prodotti: 0 €

Sconti e promozioni potranno essere inseriti quando vai alla cassa

 
 
 
 

Dimagrire e riprendere la linea dopo il parto

Dopo il parto la fretta di acquistare la linea perduta ci fa perdere di vista una cosa molto importante: il periodo dell'allattamento non è quello ideale per iniziare a dimagrire.
Il fisico, infatti, esercita uno sforzo notevole per l'allattamento e necessita, oltre che di energia, anche di quantità relativamente abbondanti di specifici nutrienti (proteine, ferro, calcio, acidi grassi polinsaturi).

Bisogna attendere ancora qualche mese, almeno fino al nono-decimo mese d'età del bimbo, quando allattamentol'allattamento è terminato e lo svezzamento sarà ormai in fase avanzata e il latte materno non sarà più così importante per lui. Ecco allora alcuni consigli par dimagrire e riprendere la linea dopo il parto.

Per dimagrire: dimentica la bilancia 

Elimina, almeno per il momento questa fonte di stress: puoi capire se stai calando dalla cerniera dei pantaloni!

Cucina cose sane per te e il tuo bambino

Per dimagrire è molto importante mangiare in modo sano e leggero non significa mangiare in modo insipido e monotono.
Basta usare i sapori e gli odori che la natura ci offre, legandoli tra loro. A volte è sufficiente modificare il tipo di cottura o il condimento.
Se fai cuocere a fuoco molto lento la classica dadolata di verdure, per esempio, gli ortaggi produrranno un sughetto naturale che la renderà ancora più appetitosa.
Il pollo in padella sarà di grande soddisfazione per il palato sfumato con un po' di vino (l'alcol evapora e con esso anche le calorie) e con l'aggiunta di peperoni.

Cambia i sapori: sarai più sazia Cambiare i sapori

Segui le regole che applichi al tuo bambino: preparati un primo, un secondo e un contorno, proprio come fai per lui.
Il piatto unico ti porta inesorabilmente alla ricerca di qualcosa di altro.
Siediti e apparecchia: mangia con calma: darai il buon esempio al tuo piccolino e lo abituerai a stare a tavola, in secondo luogo mangiando seduta e con calma potrai gustare i cibi focalizzandoti di più sul sapore e sul profumo del cibo, sentendoti soddisfatta e prolungando il senso di sazietà.
Ricorda inoltre che una buona digestione dipende da una buona masticazione.

Muoviti!

Quando porti il tuo piccolino con il passeggino  cammina a passo sostenuto per almeno 30 minuti, facendolo tutti i giorni vedrai che riprendereai la linea più facilmente! Oppure goditi una passeggiata con il tuo compagno,  ne beneficerete entrambi.

Rivaluta le curve: ritroverai la gioia di vivere Rivalutare le curve

Se un dolce ti tenta, rinunciare è un sacrificio inutile perché genera insoddisfazione e tristezza.
Per rientrare nel conteggio calorico, basterà evitare il pane nel pasto successivo.
Prova a seguire il tuo istinto e ad apprezzare di più quelle nuove curve che hai, sicuramente ne guadagnerai in serenità.


I pasti nella dieta

Frazionare i pasti durante la giornata permette di non arrivare ai pasti principali con una fame da lupi, e quindi, con la voglia di abbuffarsi. Tra le altre cose si evitano i picchi di insulina.
L'insulina è un ormone prodotto dal pancreas quando si mangiano cibi prevalentemente contenenti amido. Essa ha il compito di stoccare sotto forma di grassi l'energia non consumata.
Mangiare poco e spesso fornisce il quantitativo di energia necessaria per compiere le ridurre le porzionivarie attività, senza creare sbalzi verso l'alto o verso il basso.

Riduci le porzioni 

Per ritrovare la linea si può portare in tavola di tutto purché sia in dosi ragionevoli.

Consuma mirtilli per gambe al top

I mirtilli contengono enormi quantità di antociani che mantengono elastiche le pareti dei vasi sanguigni, impedendo la comparsa dei capillari.

Frutta e verdura a volontà perché ricche di sali minerali frutta e verdura abbondanti

Questi elementi sono indispensabili per il benessere dell'organismo, soprattutto quando deve recuperare intensi stress fisici, come il parto e l'allattamento.

Fai la spesa con attenzione

Non cedere alla tentazione di acquistare alimenti ipercalorici, attieniti alla lista

Esci a cena almeno una volta ogni 15 giorni

Chi l'ha detto che al ristorante non si può seguire la dieta? Prendi un primo piatto oppure un antipasto, un secondo, un contorno e una macedonia: resti a dieta, passi una serata piacevole e provi gusti nuovi.

Riposa

Adesso che il tuo piccolino sta crescendo e non ti svegli più di notte, cerca di dormire almeno 8 ore.
Durante le fasi di sonno profondo viene rilasciato un ormone, la leptina, che ordina al cervello di provare la sensazione di sazietà. Quando ci si sveglia la sensazione di fame viene avvertita in misura normale.

Coccolati

Se ti piace, prenditi 1 ora alla settimana per massaggi rilassanti  , sono benefici per il corpo e la mente.

Abbi pazienza avere pazienza


I risultati non tarderanno ad arrivare, ma è necessario essere costante e non scoraggiarsi di fronte alle prime difficoltà, il regime proposto prevede un apporto giornaliero di circa 1600 kcal

Schema per la dieta

La dieta da seguire dopo il parto deve essere equilibrata e completa, di seguito vi proponiamo uno schema indicativo di una dieta

Colazione : 1 tazza di latte parzialmente scremato con 3 cucchiai di cereali o 4 fette biscottate.
1-2 volte alla settimana è permessa 1 brioche o 1 fetta di torta. 

Spuntini : frutta fresca di stagione o 1 vasetto di yogurt o 1 barretta ai cereali o tè verde con due biscotti o 1 tazza di macedonia o 2 palline di gelato alla frutta (2-3 volte alla settimana)

LUNEDI'

Pranzo : Insalata con gamberetti, fagiolini, patate, carote, limone e prezzemolo pesce al cartoccio, 1 panino.
Cena : 1 fondina di zuppa di legumi di stagione misti, 1 mozzarella fresca con zucchine profumate alla menta, 1/2 panino integrale.

MARTEDI'

Pranzo : 80 g di spaghetti conditi con carciofi e prezzemolo, involtini di melanzane con mozzarella, acciughe e pomodorini.
Cena : Minestra di verdure e 30 g di riso, carpaccio di manzo con limone e verdure a volontà, 1 panino.

MERCOLEDI'

Pranzo : spaghetti gr.80 al pesto, 1 bistecca alla griglia con aromi e verdure lessate a piacere.
Cena : 1 fondina abbondante di passato di verdure, 100 g di ricotta con rucola e aceto balsamico, 1 panino.

GIOVEDI'

Pranzo : 150 g di  pollo alla diavola con melanzane, zucchine e peperoni grigliati,1 panino integrale.
Cena : riso gr. 80 alle verdure
verdura a scelta
pesce al forno con olive e pomodorini

VENERDI'

Pranzo : 80 g di spaghetti con le vongole
verdura a scelta
Cena : 1 fondina di minestrone con pasta o riso gr. 40, zucchine ripiene alle verdure, 1 panino piccolo

SABATO

Pranzo : 80 g di orecchiette con le cime di rapa, 50 g di crescenza fresca con insalatina di stagione e aceto balsamico.
Cena : pizza 

DOMENICA

Pranzo : 1 porzione di coniglio alla cacciatora, 5 cucchiai di purè, 1 porzione di crostata ai frutti di bosco
Cena : Carne alla griglia con verdure miste a piacere, 1 panino integrale, 1 macedonia di frutti di bosco e ananas.

Per condire e cucinare: 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva


AVVERTENZA: Questo sito ha carattere di divulgazione culturale e informativa, necessariamente generale. Le informazioni contenute, pur basate sugli studi scientifici citati, non sostituiscono il consulto personalizzato del professionista pratico, dietologo o medico. Il lettore non autorizzato a considerare gli articoli qui contenuti come consulti medici, n a prenderli a pretesto per curarsi da s.
Altri articoli che ti possono interessare


    
I PRODOTTI PIÙ VENDUTI