Una patata contro il diabete

L’Istituto di ingegneria biomedica (Isib) del Consiglio nazionale delle ricerche di Padova ha dimostrato che l’estratto della buccia della patata Caiapo (originaria del Sud America, ma estensivamente coltivata in Giappone) ha effetti benefici sul diabete.
Gli studi hanno indicato una diminuzione dell’emoglobina glicata nei soggetti diabetici e un’aumento della loro insulino sensibilitá.
Un ulteriore studio condotto con il professor Bernhard Ludvik dell’Universitá di Vienna e con il professor Markolf Hanefeld di Dresda ha dimostrato che il miglioramento dello stato metabolico nei diabetici che hanno usato Caiapo può essere dovuto a un incremento della adiponectina.
Questa proteina è secreta dalle cellule adipose e modula la regolazione di glucosio e dei grassi.
Speriamo sia un ennesimo passo verso la cura definitiva di questa patologia che secondo stime dell’Organizzazione mondiale della sanitá, raggiungerá nel mondo, nel 2010 la cifra di circa 215 milioni di pazienti.

 

Vsb:t

Lascia un commento