Poca autostima? Rischio obesità!

Fra le cause responsabili dell’insorgenza, in età adulta, dell’obesità c’è anche la scarsa autostima provata in adolescenza.

Fra le cause responsabili dell’insorgenza, in età adulta, dell’obesità c’è anche la scarsa autostima provata in adolescenza. Lo afferma un gruppo di ricercatori del King’s College di Londra, una Sovrappesodelle più prestigiose università britanniche, che nel corso degli anni ha visto fra i propri studenti scienziati illustri, quali Maurice Wilkins (genetista, premio Nobel), Thomas Hodgkin (patologo), Peter Higgs (fisico).

Secondo la ricerca inglese, l’obesità si manifesterebbe con maggiore incidenza in quei soggetti che, nell’età dello sviluppo, hanno dimostrato scarsa fiducia in sé stessi, non importa se nel campo strettamente di studio, in quello sportivo, nelle vicende sentimentali adolescenziali o in più di un settore.

Quel senso di inadeguatezza, con conseguente introversione, che caratterizza spesso l’età giovanile avrebbe quindi pesanti conseguenze sulla salute dell’individuo.

Un’indagine durata quarant’anni

L’indagine condotta dai ricercatori del King’s College ha preso le mosse negli anni Settanta, con il monitoraggio di 6.500 ragazzini adolescenti, dai dieci ai quattordici anni, maschi e femmine. Di tutti sono stati registrati altezza e peso e, attraverso la somministrazione di semplici test, è stata valutata la condizione di autostima. Oggi, quei soggetti che quasi quarant’anni fa si erano dimostrati poco sicuri di sé e scarsamente fiduciosi nelle proprie capacità, risultano essere i più soggetti all’aumento incontrollato di peso.

Le conclusioni

Una ennesima conferma, quindi, che l’obesità è una disfunzione dell’organismo legata a fattori non soltanto di metabolismo ma anche psicologici; e nemmeno si può affermare che la scarsa autostima adolescenziale possa essere l’unica causa di obesità. Ma sicuramente una certa insicurezza e emotività in età giovanile rappresentano fin dai primi anni dello sviluppo un elemento di forte contrasto all’autocontrollo del proprio peso attraverso la stretta vigilanza sui propri regimi alimentari.

Vsb:t

Share:

Altri Articoli

risotto al melograno

Risotto alla melagrana

Valori nutrizionali (per una porzione)
Proteine g 7.05
Carboidrati g 85.4
Fibra g 4
Ferro mg 1.12
Calcio mg 32
Sodio mg 16
Vitamina A 0 mcg
Vitamina C 11 mg
Kcal 400
(Kj 1672)
Lipidi totali 5.69 g
Saturi 0.99 g
Monoinsaturi 3.79 g
Polinsaturi 0.79 g
Colesterolo 0 mg

 

infuso di betulla

La betulla: un’ arma contro la cellulite

La betulla agevola la diuresi e aiuta a combattere la ritenzione idrica, agisce come disinfettante delle vie urinarie e stimola il metabolismo. Le modalità di assunzione più frequenti sono l’infuso, la spremuta e l’estratto.

fusilli ricotta e spinaci

Fusilli spinaci e ricotta

Fusilli spinaci e ricotta è una ricetta light, per un primo piatto semplice e facilmente adattabile alle diete ipocaloriche.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti se non vuoi perderti i prossimi articoli e le prossime offerte!

aDieta.it © 2018-2021 Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate non possono sostituire in nessun caso il parere del medico o di altri operatori sanitari legalmente abilitati alla professione, non devono essere utilizzate per assumere decisioni riguardanti la propria salute, eventuali terapie mediche o assunzione di medicinali.

Responsabile del blog: Stefano Venuti, partita IVA: 02765120189

Vendita online a cura di: Garam s.r.l. Via Serviliano Lattuada, 16 – 20135 Milano – Tel. 02 56568491 – Part. IVA 09995210961 – REA MI-2126817