Come funziona il freno elettromagnetico?

Due solenoidi (Bobina di forma cilindrica formata da una serie di spire circolari molto vicine fra loro e realizzate con un unico filo di materiale conduttore) collegati in serie vengono alimentati mediante un generatore in corrente continua di valore controllabile, per avere un campo magnetico più o meno intenso. Tra le bobine ruota il disco di inerzia (volano).

Due solenoidi (Bobina di forma cilindrica formata da una serie di spire circolari molto vicine fra loro e realizzate con un unico filo di materiale conduttore) collegati in serie vengono alimentati mediante un generatore in corrente continua di valore controllabile, per avere un campo magnetico più o meno intenso. Tra le bobine ruota il disco di inerzia (volano).

A causa del movimento ogni settore del disco si trova ad essere attraversato da un flusso di campo magnetico in continua variazione e di conseguenza in esso si generano delle forza elettromotrici indotte che causano la circolazione di correnti indotte.

Queste correnti hanno un verso che si oppone alla causa che le ha generate, ossia il movimento del disco all’interno del campo magnetico stesso.
Di conseguenza si ha un effetto frenante che rallenta il movimento del disco.
L’effetto è tanto più intenso quanto più è grande il campo magnetico delle bobine e quanto più è elevata la velocità del disco.

Per questo principio di funzionamento consegue che quando il disco è fermo l’azione frenante è nulla . A differenza della maggior parte dei freni meccanici , che funzionano sfruttando forze di attrito, non ci sono parti soggette ad usura .

freno elettromagnetico

Vsb:t

Share:

Altri Articoli

infuso di betulla

La betulla: un’ arma contro la cellulite

La betulla agevola la diuresi e aiuta a combattere la ritenzione idrica, agisce come disinfettante delle vie urinarie e stimola il metabolismo. Le modalità di assunzione più frequenti sono l’infuso, la spremuta e l’estratto.

fusilli ricotta e spinaci

Fusilli spinaci e ricotta

Fusilli spinaci e ricotta è una ricetta light, per un primo piatto semplice e facilmente adattabile alle diete ipocaloriche.

cosa bere d'estate

Estate che caldo! Cosa bere?

Cosa bere d'estate Uno degli errori più comuni che commettiamo in estate è quello di non bere a sufficienza. E il prezzo da pagare può essere salato.
Tutte le cellule sono costituite da acqua così come il sangue, la linfa, le secrezioni e le escrezioni.
Le entrate e le uscite di acqua devono andare in pareggio ogni giorno.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti se non vuoi perderti i prossimi articoli e le prossime offerte!

aDieta.it © 2018-2021 Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate non possono sostituire in nessun caso il parere del medico o di altri operatori sanitari legalmente abilitati alla professione, non devono essere utilizzate per assumere decisioni riguardanti la propria salute, eventuali terapie mediche o assunzione di medicinali.

Responsabile del blog: Stefano Venuti, partita IVA: 02765120189

Vendita online a cura di: Garam s.r.l. Via Serviliano Lattuada, 16 – 20135 Milano – Tel. 02 56568491 – Part. IVA 09995210961 – REA MI-2126817