Il Ginseng – Fitoterapia

Il Ginseng è una radice proveniente dall’Oriente dove è considerata a tutti gli effetti un rimedio contro ogni male.
Il nome Ginseng indica tre piante: Panax Ginseng (nativo della Cina), Panax Quinquefolius (varietà americana), Eleutherococcus senticosus ( Ginseng siberiano).

La forma della radice di Ginseng ricorda quella del corpo umano, con diramazioni che suggeriscono l’idea di braccia e gambe: da questo deriva il nome, che in cinese significa “simile all’uomo” ( jen-shen). La forma antropomorfa della radice ha certamente contribuito alla considerazione del ginseng come tonico per l’uomo, soprattutto se anziano. Il Ginseng deve la sua efficacia terapeutica ad un gruppo di sostanze che vanno sotto il nome di “ginsenosidi”.

L’industria alimentare lo utilizza per potenziare l’effetto della caffeina e nei caffè e come tonico nelle bevande energizzanti (vedi articolo adieta.it).

Principi attivi: ginsenosidi, vitamine del gruppo B , vit. C , olio essenziale (0.05%), peptidi, pollini, saponosidi, aminoacidi, minerali (manganese) ed oligoelementi.

Proprietà:

    • Stimola il sistema immunitario, rafforzandolo contro batteri e virus.
    • Effetto tonico sul sistema nervoso centrale con conseguente miglioramento del livello di vigilanza, attività mnemonica, capacità di adattamento.
    • Antidepressivo: una ricerca condotta su animali ha dimostrato che, a livello cerebrale, il Ginseng inibisce la sintesi di certi neuromediatori implicati nella depressione o ne facilita il metabolismo.

  • Antiossidante, protegge le cellule dall’invecchiamento.
  • Grazie alla presenza di manganese migliora la funzionalità della tiroide, del cervello, del sistema nervoso.
  • Proprietà adattogene, antistress. Riducendo gli indicatori di stress fa innalzare i livelli di fatica e la generale capacità di lavoro psico-fisico. Inoltre stimola la risposta del sistema immunitario, rafforzando le capacità di adattamento contro fattori fisiochimici sfavorevoli.
  • Alcuni studi hanno evidenziato che le saponine del Ginseng rosso sostengono l’attività ed il livello della lipoprotein-lipasi riducendo i trigliceridi ed il colesterolo in animali con iperlipemia indotta.
  • Ha potere ipoglicemizzante.

Controindicazioni:

Non consumare in gravidanza e allattamento. Attenzione al consumo contemporaneo di grandi quantità di caffeina. Non indicato per i bambini o in caso di iperattività. Non eccedere le dosi consigliate.

Interazioni con farmaci:

Il Ginseng può ostacolare l’azione dei farmaci antidepressivi triciclici, può aumentare i livelli di digossina nel sangue e può interferire, potenziandola, con l’azione farmacologica del warfarin. Sembra anche che il ginseng possa aumentare l’effetto farmacologico dei cortisonici e degli estrogeni.

Forma galenica : capsule, tintura madre.

Glossario

  • Diossina = Farmaco cardiotonico
  • Warfarin = Farmaco anticoagulante
  • Cortisonico = Sostanza di sintesi con le stesse proprietà terapeutiche del cortisone ma minori effetti collaterali.

Vsb:t

Please follow and like us:

Lascia un commento