Calorie natalizie, come difendersi ?

Come difenderci dalle calorie natalizie La vigilia di Natale si avvicina e con lei le migliaia di calorie in più nascoste nei cibi tipici del periodo. Nella settimana tra Natale e Capodanno si stima che vengano introdotte 15.000 kcalorie in più rispetto al fabbisogno energetico, il che equivale a 2 kg. Rinunciare ai pranzi i famiglia non si può e non si deve, Natale è una sola volta all'anno, ma è possibile contenere i danni? Che impatto hanno sulla nostra dieta pandori, panettoni, torroni, frutta secca e alcolici? Possiamo compensare nei giorni successivi? A queste e ad altre domande cercheremo di dare una risposta.

Come difenderci dalle calorie natalizie La vigilia di Natale si avvicina e con lei le migliaia di calorie in più nascoste nei cibi tipici del periodo. Nella settimana tra Natale e Capodanno si stima che vengano introdotte 15.000 kcalorie in più rispetto al fabbisogno energetico, il che equivale a 2 kg. Rinunciare ai pranzi i famiglia non si può e non si deve, Natale è una sola volta all’anno, ma è possibile contenere i danni? Che impatto hanno sulla nostra dieta pandori, panettoni, torroni, frutta secca e alcolici? Possiamo compensare nei giorni successivi? A queste e ad altre domande cercheremo di dare una risposta.


Salumi : un piatto di antipasti formati da salumi misti (circa 100 grammi) corrisponde a 320 kcal , non poche se pensiamo che si tratta della prima portata. Nei giorni successivi possiamo ridurre la quantità di grassi nella nostra dieta, limitandoci a consumare un cucchiaio di olio per pasto invece dei soliti due con un risparmio di 180 kcal al giorno . Se poi eliminiamo nei giorni che seguono i formaggi e i salumi, lasciando il posto a pesce o carne, il risparmio è di circa 100 kcal a pasto. Come difenderci dalle calorie natalizie

Pandoro : una fetta da 100 grammi contiene 400 kcal , contro le 350 del panettone . Nei giorni successivi facciamo colazione con tè o caffè dolcificati con aspartame e 3 biscotti secchi o fette biscottate . Se eliminiamo completamente lo zucchero nelle bevande e riduciamo il pane dei pasti, arriviamo a risparmiare 150 kcal al giorno . E ricordate che è meglio consumare i dolci prima di una bella passeggiata, dopo il pasto rischiamo che si accumulino dove non vogliamo.

Frutta secca : l’impatto calorico della frutta secca è impressionante 50 grammi corrispondono a circa 300 kcal . Nei giorni successivi dobbiamo ridurre il contenuto di olio nella dieta ed cercare aumentare le occasioni di movimento.

Alcolici : lo champagne ha il vantaggio di fornire meno calorie di molte altre bevande: un calice ne ha 80 , un bicchiere di vino bianco ne ha 85 e uno di rosso circa 90 . Per compensare gli eccessi dell’alcol, nei giorni seguenti ci limiteremo a bere acqua e a depuraci con tisane e tè verde.

Il menù tra un’abbuffata e l’altra

Il menù che segue è a ridotto introito calorico , in questo modo aiutiamo il nostro corpo a limitare i danni da eccesso di cibo.
Queste giornate alimentari aiutano l’organismo a depurarsi e a eliminare le scorie , disintossicando tutte le cellule e smaltendo l’accumulo di liquidi .

Come difenderci dalle calorie natalizie Colazione : 1 frittata ai carciofi (preparata con 2 uova e al forno), 1 macedonia di anans e kiwi, 1 tazza di tè verde.
Spuntino : 1 pacchetto di cracker integrali.
Pranzo : 150 g di salmone al forno con aneto e limone , asparagi gratinati al forno con 1 cucchiaio di pangrattato e parmigiano.
Spuntino : 1 yogurt magro.
Cena : minestrone di verdura con riso gr. 30, insalata mista, 1 pacchetto di cracker integrali, 3 mandarini.

Colazione : tazza di latte e caffè, 1 fetta di pane integrale con 1 cucchiaio di marmellata
Spuntino : 1 pera
Pranzo : orata al forno, verdura mista, pane integrale gr. 60
Spuntino : 2 fette di ananas
Cena : zuppa di zucca con un cucchiai di parmigiano, crostini gr. 50, carote e finocchi in insalata

Colazione : 1 yogurt magro, 1 spremuta di agrumi, 2 biscotti secchi
Spuntino : 1 tisana ai frutti di bosco dolcificata con 1 cucchiaino di miele.
Pranzo : lonza di maiale alla griglia marinata con salvia, alloro e rosmarino broccoli, panino integrale gr. 50
Spuntino : 1 bicchiere di latte scremato.
Cena : riso basmati gr. 70 con curry e tonno al naturale, carote crude

Colazione : 1 tazza di latte, 4 cucchiai di muesli
Spuntino : 1 spremuta di pompelmo rosa.
Pranzo : tonno fresco alla griglia , zucchine gratinate, patate gr. 200
Spuntino : 4 cracker integrali
Cena : zuppa di patate e porri, macedonia.

Colazione : 1 coppetta di muesli integrale con uvetta, 1 yogurt.
Spuntino : ribes gr. 150.
Pranzo : carpaccio di pesce spada, fagioli bianchi di Spagna gr. 200 conditi con 1 cucchiaio olio extravergine di oliva
Spuntino : 1 spremuta di agrumi.
Cena : minestrone di verdure miste con riso, tofu gr. 70

Colazione : tè verde, 3 fette integrali, 1 cucchiaio di marmellata
Spuntino : 1 banana piccola.
Pranzo : nasello al cartoccio con olive nere e pomodori, patate al vapore con aglio e prezzemolo.
Spuntino : 1 arancia
Cena : ricotta gr. 100, cracker integrali 1 pacchetto, finocchi gratinati al forno. Come difenderci dalle calorie natalizie

Movimento

Il movimento può aiutarci a non accumulare chili di troppo, camminare a passo svelto almeno 30 minuti può compensare parte degli errori commessi in questo periodo . Ma attenzione è sbagliato uscire subito dopo il pasto perché lo sforzo fisico sottrae sangue allo stomaco e all’intestino rendendo difficile la digestione.

Vsb:t

Share:

Altri Articoli

Il porro, versatile ortaggio autunnale

 il porroIl porro è una pianta di antichissima origine, la Francia ne è oggi la miglior produttrice. Appartenente alla stessa famiglia della cipolla, le liliacee, concentra la sua parte edibile nella parte bianca del fusto. Indicato nei casi di stitichezza, obesità, anemia e artrite. Utile nella regolazione del colesterolo.

Zucca: una regina dell’autunno

ZuccaA Cristoforo Colombo dobbiamo la scoperta non solo degli arcinoti patata e pomodoro, ma anche dell’umile e utilissima zucca, coltivata in Messico e in tutta l’area dell’America centrale fin dal 6.000 a.C.; appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee (insieme a cetrioli, cocomeri, meloni e zucchine) e ha un numero pressoché infinito di varietà, al punto che la classificazione completa è praticamente impossibile; ma tutte le Cucurbitacee, dal punto di vista nutrizionale, sono caratterizzate dal fatto di possedere una grandissima percentuale di acqua, mediamente del 95%.

Le Castagne, frutti d’autunno

Castgna E’ il più noto dei frutti amidacei o farinosi. E’ frutto del castagno , albero della famiglia delle Fagacee, specie Castanea sativa che vive nell’Europa mediterranea. Ne esistono numerose qualità di cui la più nota è il marrone , di dimensioni più grandi e qualità più pregiata. I marroni possono raggiungere anche 50 grammi e sono a forma di cuore, a base triangolare, scorza brunorossiccia, polpa dolce e carnosa.

Nella dieta d’estate la preziosa anguria

Estate: Anguria nella dieta L’anguria, conosciuta anche come cocomero o dialettalmente cocomera, è scientificamente il frutto di una pianta della famiglia delle cucurbitacee originaria delle regioni tropicali dell’Africa, precisamente del deserto del Kalahari (lì si dice che venne scoperta dall’esploratore sir David Livingstone). Il frutto, dalla caratteristica polpa rossa (qualche specie però è gialla) punteggiata di piccoli semi neri (o bianchi o gialli) assolutamente commestibili, ha un elevatissimo contenuto d’acqua e di zuccheri semplici, vitamina A e vitamina C.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti se non vuoi perderti i prossimi articoli e le prossime offerte!

aDieta.it © 2018-2019 Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate non possono sostituire in nessun caso il parere del medico o di altri operatori sanitari legalmente abilitati alla professione, non devono essere utilizzate per assumere decisioni riguardanti la propria salute, eventuali terapie mediche o assunzione di medicinali.

Vendita online a cura di: Garam s.r.l. Via Serviliano Lattuada, 16 – 20135 Milano – Tel. 02 56568491 – Part. IVA 09995210961 – REA MI-2126817