Sei sempre impegnata e pranzi sempre con un panino?

Pranzo con un paninoFai un lavoro sedentario e dal lunedì al venerdì a pranzo mangi sempre un panino? A cena hai poco tempo per cucinare e non sai come bilanciare la tua alimentazione? Ecco alcuni suggerimenti facili, veloci e sfiziosi.

Pranzo con un panino Fai un lavoro sedentario e dal lunedì al venerdì a pranzo mangi sempre un panino?
A cena hai poco tempo per cucinare e non sai come bilanciare la tua alimentazione?

Panino a pranzo e piatto unico a cena: ecco alcuni suggerimenti facili, veloci e sfiziosi.

N.B. tutti i pesi indicati sono a crudo e al netto degli scarti. Si consiglia di aggiungere il sale solo nell’acqua di cottura di pasta o riso; per insaporire gli alimenti è possibile utilizzare spezie ed aromi senza sale.
Segui queste indicazioni solo se hai più di 20 anni, se fai una vita sedentaria, se non hai problemi di salute e dopo aver consultato il tuo medico: sono sufficienti 15 giorni per imparare a bilanciare la tua giornata alimentare!

Colazione:
Caffè a piacere, senza zucchero.
150 ml di latte parzialmente scremato oppure n.1 yogurt magro bianco o alla frutta (125 g)
n.5 fette biscottate comuni o iposodiche oppure 40g di biscotti secchi oppure 30 g di biscotti frollini oppure 40 g di corn-flakes o altri cereali per la prima colazione

Frutta totale da distribuire nella giornata (metà mattina e metà pomeriggio):
400 g di mele o pere o arance o kiwi o ananas oppure 250 g di frutta tipo mandarini, banane, uva, fichi, caki oppure 400 ml di spremuta di arance senza zucchero

Lunedì

Pranzo con un panino primavera
Pranzo

Panino primavera:
100 g di pane comune o integrale o toscano (senza sale)+ 100 g di mozzarella (oppure 100 g di certosino o di caprino)+ 200 g di pomodorini + 10 g di olio extravergine d’oliva (n.2 cucchiaini da caffè)

Cena
Riso con pollo, zucchine e curry:
120 g di riso + 20 g di olio extravergine d’oliva + 200 g di zucchine a dadini + 100 g di petto di pollo a dadini + curry e cipolla a piacere (fai lessare il riso, a parte cucina il pollo con zucchine, olio, cipolle e curry a piacere e quindi mescola tutto insieme).

Martedì

Pranzo
Pranzo con un panino saporito
Panino saporito:
100 g di pane comune o integrale o toscano (senza sale) + 60 g di prosciutto cotto sgrassato (oppure 60 g di prosciutto crudo sgrassato) + 200 g di peperoni grigliati + 20 g di olive a rondelle + 10 g di olio extravergine d’oliva

Cena
Seppioline in umido:
100 g di seppioline + 500 g di patate a dadini + 200 g di piselli surgelati + pomodori pelati a piacere + 20 g di olio extravergine d’oliva e aromi a piacere

Mercoledì

Pranzo
Panino sfizioso:
100 g di pane comune o integrale o toscano (senza sale) + 60 g di bresaola (oppure 60 g di arrosto di tacchino)+ 15 g di pecorino + 30 g di rucola + 10 g di olio extravergine d’oliva

Cena
Orzo vegetariano:
120 g di orzo + 300 g di ceci in scatola sgocciolati + 200 g di zucca a dadini + 10 g di grana + 20 g di olio extravergine d’oliva (lessa la zucca a dadini, uniscila ai ceci e fai saltare con olio. Lessa l’orzo e quindi aggiungilo al sugo di ceci e zucca e spolvera con grana)

Giovedì

Pranzo
Panino contadino:
100 g di pane comune o integrale o toscano (senza sale) + 200 g di melanzane grigliate condite con 10 g di olio extravergine d’oliva, prezzemolo e aglio a piacere + 100 g di scamorza affumicata (oppure frittata prepara al forno o in padelle anti-aderenti con n.2 uova + 20 g di grana)

Cena
Riso al forno:
120 g di riso + 50 g di peperoni rossi a listarelle + 50g di peperoni gialli a listarelle +100 g di zucchine a listarelle + 10 g di pomodorini secchi + 100 g di carne macinata scelta +15 g di olio extravergine d’oliva
(scotta peperoni e zucchine in acqua bollente salata, quindi fai saltare le verdure con olio, carne ed i pomodori secchi tritati; lessa il riso, aggiungi il composto precedentemente preparato e fai gratinare in forno)

Pranzo con un panino al tonno e pomodoro
Venerdì

Pranzo
Panino al tonno:
100 g di pane comune o integrale o toscano (senza sale) + 200 g di pomodori (oppure 200 g altra verdura a piacere) + n.1 scatoletta di tonno sott’olio sgocciolato

Cena
Merluzzo e verdure al vapore:
100 g di merluzzo o nasello + 600 g di patate a rondelle + 200 g di broccoli + 25 g di olio extravergine d’oliva (cuoci tutto a vapore e condisci con pepe e olio)

Sabato

Filetto al pepe verde
Pranzo

Filetto al pepe:
120 g di carne magra cucinata alla griglia + 100 g di pane comune o integrale o toscano (senza sale) + 200 g di verdure a piacere + 25 g di olio extravergine d’oliva (n.5 cucchiaini da caffè) + pepe a piacere

Cena
Pizza alle verdure (n.1. pizza)
In questo giorno elimina la frutta

Domenica

Pranzo
Pasta delicata:
100 g di pasta + 100 g di zucchine a listarelle + 100 g di carote a listarelle + cipolla a piacere + 20 g di speck a listarelle + zafferano a piacere + 10 g di olio extravergine d’oliva (n.2 cucchiaini da caffè)
100 g di crostata con marmellata o frutta oppure 100 g di gelato

Cena
Involtini di tacchino:
100 g di petto di tacchino con ripieno di 200 g di punte di asparagi tritate e precedentemente saltate in padella con 15 g di olio + 100 g di riso basmati o di cous-cous
In questo giorno elimina 250 g di frutta

Vsb:t

Share:

Altri Articoli

fusilli ricotta e spinaci

Fusilli spinaci e ricotta

Fusilli spinaci e ricotta è una ricetta light, per un primo piatto semplice e facilmente adattabile alle diete ipocaloriche.

cosa bere d'estate

Estate che caldo! Cosa bere?

Cosa bere d'estate Uno degli errori più comuni che commettiamo in estate è quello di non bere a sufficienza. E il prezzo da pagare può essere salato.
Tutte le cellule sono costituite da acqua così come il sangue, la linfa, le secrezioni e le escrezioni.
Le entrate e le uscite di acqua devono andare in pareggio ogni giorno.

frutta e colori

L’estate e i colori della frutta: la tavolozza della salute

Da qualche anno si sta diffondendo una nuova disciplina che tende ad assegnare ai colori dei vegetali proprietà preventive e anche curative particolari. A cavallo fra scienza ufficiale e cromoterapia, in attesa che ulteriori sperimentazioni comprovino con maggior precisione la scientificità della teoria (che comunque è già sfruttata pubblicitariamente da alcuni produttori di succhi di frutta e di minestre pronte), cerchiamo di capire qualcosa di più.

albicocca

Arriva l’estate. Viva l’albicocca

AlbicoccheLatini la chiamavano “Prunus armeniaca“, convinti che la sua origine fosse in Armenia (arriva invece dalla Cina), ma a diffonderla e coltivarla in Europa furono gli Arabi, che la battezzarono Al-barquq, da cui albicocca. Un frutto gustoso e prezioso, non solo per l’alimentazione ma anche per la cosmesi, come vedremo in seguito. Cinque sono i modi in cui si può gustare l’albicocca: fresca, essiccata, candita, sciroppata, in confettura.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti se non vuoi perderti i prossimi articoli e le prossime offerte!

aDieta.it © 2018-2019 Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate non possono sostituire in nessun caso il parere del medico o di altri operatori sanitari legalmente abilitati alla professione, non devono essere utilizzate per assumere decisioni riguardanti la propria salute, eventuali terapie mediche o assunzione di medicinali.

Responsabile del blog: Stefano Venuti, partita IVA: 02765120189

Vendita online a cura di: Garam s.r.l. Via Serviliano Lattuada, 16 – 20135 Milano – Tel. 02 56568491 – Part. IVA 09995210961 – REA MI-2126817