Nuove formulazioni per i prodotti rivolti a chi soffre di celiachia

Amsterdam è stata la cittá che ha ospitato dal  6 all’8 aprile 2009 il 13° appuntamento  dell’International Coeliac Disease Symposium 2009,  dove si è parlato delle scoperte più recenti sulla celiachia.
A tale evento vi hanno partecipato medici, infermieri e associazioni di pazienti con l’intento di informare ma anche di trasferire le conoscenze in soluzioni pratiche per chi soffre di tale malattia.    

La celiachia ad oggi conta circa 80.000 persone che soffrono di un’intolleranza al glutine che provoca una degenerazione della mucosa intestinale.
I pazienti per curare la malattia si sottopongono ad una dieta senza glutine facendo uso di prodotti facilmente reperibili anche nei supermercati che contemplano scaffali dedicati a tale problematica.
Sono proprio quest’ultimi ad essere di recente sotto l’occhio di studi scientifici perchè  sembra che alcuni siano scarsi dal punto di vista nutrizionale. I prodotti tipo pasta e pane sono costituiti da farine di mais e riso e alcune delle aziende che li producono fanno uso di grassi vegetali non sempre salutari per sopperire a caratteristiche di struttura dell’impasto o per gradevolezza al sapore.

A questo proposito sembra inoltre che alcuni prodotti abbiano una scarsa percentuale di sali minerali , vitamine e fibre alimentari dando invece maggior risalto a grassi e zuccheri.
Diventa quindi necessario studiare nuove formulazioni che si stanno indirizzando verso cereali come grano saraceno,amaranto e teff con un elevata attivitá antiossidante e in grado di combattere la formazione di radicali liberi.

Una nuova frontiera per chi soffre di celiachia.

Vsb:t

Share:

Altri Articoli

fusilli ricotta e spinaci

Fusilli spinaci e ricotta

Fusilli spinaci e ricotta è una ricetta light, per un primo piatto semplice e facilmente adattabile alle diete ipocaloriche.

cosa bere d'estate

Estate che caldo! Cosa bere?

Cosa bere d'estate Uno degli errori più comuni che commettiamo in estate è quello di non bere a sufficienza. E il prezzo da pagare può essere salato.
Tutte le cellule sono costituite da acqua così come il sangue, la linfa, le secrezioni e le escrezioni.
Le entrate e le uscite di acqua devono andare in pareggio ogni giorno.

frutta e colori

L’estate e i colori della frutta: la tavolozza della salute

Da qualche anno si sta diffondendo una nuova disciplina che tende ad assegnare ai colori dei vegetali proprietà preventive e anche curative particolari. A cavallo fra scienza ufficiale e cromoterapia, in attesa che ulteriori sperimentazioni comprovino con maggior precisione la scientificità della teoria (che comunque è già sfruttata pubblicitariamente da alcuni produttori di succhi di frutta e di minestre pronte), cerchiamo di capire qualcosa di più.

albicocca

Arriva l’estate. Viva l’albicocca

AlbicoccheLatini la chiamavano “Prunus armeniaca“, convinti che la sua origine fosse in Armenia (arriva invece dalla Cina), ma a diffonderla e coltivarla in Europa furono gli Arabi, che la battezzarono Al-barquq, da cui albicocca. Un frutto gustoso e prezioso, non solo per l’alimentazione ma anche per la cosmesi, come vedremo in seguito. Cinque sono i modi in cui si può gustare l’albicocca: fresca, essiccata, candita, sciroppata, in confettura.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti se non vuoi perderti i prossimi articoli e le prossime offerte!

aDieta.it © 2018-2019 Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate non possono sostituire in nessun caso il parere del medico o di altri operatori sanitari legalmente abilitati alla professione, non devono essere utilizzate per assumere decisioni riguardanti la propria salute, eventuali terapie mediche o assunzione di medicinali.

Responsabile del blog: Stefano Venuti, partita IVA: 02765120189

Vendita online a cura di: Garam s.r.l. Via Serviliano Lattuada, 16 – 20135 Milano – Tel. 02 56568491 – Part. IVA 09995210961 – REA MI-2126817