Creme solari: attenzione allo zinco

Uno studio condotto dall’Università Macquarie di Sidney, famosa nel mondo per le proprie ricerche sulle nanoparticelle, ha lanciato l’allarme: l’uso continuato di creme per la protezione solare può provocare eccesso di zinco nel sangue; questo, a lungo andare, causa un malfunzionamento degli enzimi che regolano il metabolismo.

Uno studio condotto dall’Università Macquarie di Sidney, famosa nel mondo per le proprie ricerche sulle nanoparticelle, ha lanciato l’allarme: l’uso continuato di creme per la protezione solare può provocare eccesso di zinco nel sangue; questo, a lungo andare, causa un malfunzionamento degli enzimi che regolano il metabolismo.

Il dottor Brian Gulson, che ha esaminato 20 persone di età diversa e diversa esposizione ai raggi solari con relativo proporzionale uso di creme protettive, ha reso noto i risultati delle sue indagini nel corso della Conferenza Mondiale delle Nanoscienze che si è tenuta a Sidney alla fine dello scorso mese di luglio e ha concluso la propria relazione invitando le case produttrici di cosmetici a ridurre la presenza di zinco nelle creme protettive o, ancor meglio, a attivarsi nella ricerca di altri principi attivi che possano sostituire lo zinco mantenendo l’efficacia dei prodotti. Secondo Gulson a essere maggiormente a rischio sono i lavoratori costretti a esposizioni solari di molte ore e i bambini che prediligono i giochi all’aria aperta.

(ANSA)

Vsb:t

Share:

Altri Articoli

melone

Dieta d’estate. Il melone: buono e fa bene

Il melone è il frutto di una pianta rampicante della famiglia delle Cucurbitacee. E’ uno dei prodotti agricoli più coltivati al mondo a vantare indubbie e scientificamente provate proprietà rinfrescanti e digestive.

dissetarsi in estate

Dissetarsi in estate senza perdere la linea

Dissetarsi in estate senza perdere la lineaIn estate, con il caldo, spesso si mangia meno e si beve di più ma a fine stagione la bilancia segna 1-2 kg in più. Prova a chiederti: che cosa ho bevuto per dissetarmi?. le bibite zuccherate (aranciata, coca-cola ecc.) sono ricche di zucchero e di kcal: bevendo ad esempio un tè freddo già zuccherato è come aver mangiato 4 cucchiaini di zucchero.

fico 1

Il fico nella dieta di fine estate

FichiIl fico è una pianta originaria dell’Asia Minore e dell’Egitto, da cui si è rapidamente diffuso in tutto il bacino del Mediterraneo. Una curiosità: quello che mangiamo non è il frutto vero e proprio, bensì un’infiorescenza che contiene i frutti veri e propri.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti se non vuoi perderti i prossimi articoli e le prossime offerte!

aDieta.it © 2018-2019 Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate non possono sostituire in nessun caso il parere del medico o di altri operatori sanitari legalmente abilitati alla professione, non devono essere utilizzate per assumere decisioni riguardanti la propria salute, eventuali terapie mediche o assunzione di medicinali.

Responsabile del blog: Stefano Venuti, partita IVA: 02765120189

Vendita online a cura di: Garam s.r.l. Via Serviliano Lattuada, 16 – 20135 Milano – Tel. 02 56568491 – Part. IVA 09995210961 – REA MI-2126817