Carne: sempre cotta

Secondo una ricerca effettuata dall’ Universitá della California esisterebbe un batterio che negli esseri umani causa un’intossicazione alimentare e che ha come preciso bersaglio una molecola non umana assorbita dall’organismo proprio in seguito al consumo di carne di agnello, maiale e manzo.
La ricerca è stata riproposta anche da “Nature” nella versione online.
Gli studiosi hanno scoperto che una potente tossina batterica, la citotossina subtilasi, colpisce le cellule umane che contengono sulla loro superficie molecole cellulari non umane e più precisamente l’acido N-glicolilneuraminico (Neu5Gc). Si tratta di un tipo di glicano che gli esseri umani non sono in grado di produrre.
La citotossina subtilasi è prodotta da alcuni ceppi di batteri E. coli ed è causa di una diarrea emorragica e una patologia pericolosa per l’uomo chiamata sindrome uremica emolitica (HUS), che negli uomini prende il nome di“morbo dell’hamburger”.
La Neu5Gc non può essere prodotta dagli esseri umani poiché non possiedono il gene responsabile della sua sintesi.
Per molto tempo si è pensato che l’uomo potesse essere resistente alla tossina.
Al contrario si è scoperto che l’uomo può entrare in contatto con i di batteri E. coli presenti nella carne rossa o nei prodotti caseari perché questi ultimi alimenti hanno alti livelli di Neu5Gc che è assorbita nell’organismo dove costituisce un obiettivo per la tossina prodotta dal batterio.
L’unico modo per evitare di contrarre la patologia è quella di consumare carne ben cotta: la cottura sopra i 70°C consente la bonifica del prodotto.

Vsb:t

Share:

Altri Articoli

infuso di betulla

La betulla: un’ arma contro la cellulite

La betulla agevola la diuresi e aiuta a combattere la ritenzione idrica, agisce come disinfettante delle vie urinarie e stimola il metabolismo. Le modalità di assunzione più frequenti sono l’infuso, la spremuta e l’estratto.

fusilli ricotta e spinaci

Fusilli spinaci e ricotta

Fusilli spinaci e ricotta è una ricetta light, per un primo piatto semplice e facilmente adattabile alle diete ipocaloriche.

cosa bere d'estate

Estate che caldo! Cosa bere?

Cosa bere d'estate Uno degli errori più comuni che commettiamo in estate è quello di non bere a sufficienza. E il prezzo da pagare può essere salato.
Tutte le cellule sono costituite da acqua così come il sangue, la linfa, le secrezioni e le escrezioni.
Le entrate e le uscite di acqua devono andare in pareggio ogni giorno.

frutta e colori

L’estate e i colori della frutta: la tavolozza della salute

Da qualche anno si sta diffondendo una nuova disciplina che tende ad assegnare ai colori dei vegetali proprietà preventive e anche curative particolari. A cavallo fra scienza ufficiale e cromoterapia, in attesa che ulteriori sperimentazioni comprovino con maggior precisione la scientificità della teoria (che comunque è già sfruttata pubblicitariamente da alcuni produttori di succhi di frutta e di minestre pronte), cerchiamo di capire qualcosa di più.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti se non vuoi perderti i prossimi articoli e le prossime offerte!

aDieta.it © 2018-2019 Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate non possono sostituire in nessun caso il parere del medico o di altri operatori sanitari legalmente abilitati alla professione, non devono essere utilizzate per assumere decisioni riguardanti la propria salute, eventuali terapie mediche o assunzione di medicinali.

Responsabile del blog: Stefano Venuti, partita IVA: 02765120189

Vendita online a cura di: Garam s.r.l. Via Serviliano Lattuada, 16 – 20135 Milano – Tel. 02 56568491 – Part. IVA 09995210961 – REA MI-2126817