Come il broccolo può aiutare le arterie

Un ortaggio tipicamente autunnale ...

Brassica oleracea botrytis cimosa: un nome così lungo per un ortaggio fra i più semplici e salutari, il broccolo. Appartenente alla stessa famiglia del cavolfiore (crucifere), ne esistono due varietà principali: il cavolo broccolo o romano (quello, per intenderci, che assomiglia di più al cavolfiore ma è caratterizzato da un bel colore verde brillante); i cosiddetti broccoletti, di ridotte dimensioni e con poche e piccole foglie, di colore verde scuro, innestate sul gambo.

Un ortaggio tipicamente autunnale …

Brassica oleracea botrytis cimosa: un nome così lungo per un ortaggio fra i più semplici e salutari, il broccolo. Appartenente alla stessa famiglia del cavolfiore (crucifere), ne esistono due varietà principali: il cavolo broccolo o romano (quello, per intenderci, che assomiglia di più al cavolfiore ma è caratterizzato da un bel colore verde brillante); i cosiddetti broccoletti, di ridotte dimensioni e con poche e piccole foglie, di colore verde scuro, innestate sul gambo.
La semina si effettua a fine maggio, inizi giugno e l’ortaggio maturo si coglie fra ottobre e novembre. E’ quindi una verdura tipicamente autunnale, ideale per essere consumata in questa stagione, anche se nella grande distribuzione è possibile ormai trovarla per tutto l’anno, esclusi i mesi più caldi.

… e tipicamente italiano.

Probabilmente, la pianta è originaria proprio dell’Italia e il nostro Paese ne è tuttora il più grande produttore europeo, seguito dalla Francia, dove è prodotta soprattutto al Nord, in Bretagna e Normandia. Puglia e Calabria sono le nostre regioni in cui il broccolo è principalmente coltivato.

Valori nutrizionali

Dal punto di vista nutrizionale, il broccolo ha poche calorie ed è molto ricco di acido folico (vitamina Bg), vitamina C,  fibre, potassio e sali minerali. Bisogna però tenere presente che il broccolo va consumato cucinato e che quindi molte delle sue caratteristiche nutritive vanno perse durante la cottura. Ed è proprio durante la cottura che dal broccolo si sprigionano i solforati, sostanze che causano un odore ritenuto da molti sgradevole. Dieteticamente parlando, il broccolo ha inoltre un elevatissimo potere saziante: è quindi perfetto per una dieta ipocalorica.

Calorie: 35
Acqua: 89.5
Proteine: 2.82
Grassi: 0.37
Carboidrati: 6.64
Fibre: 2.6
Calcio: 47
Sodio: 33 
Ferro: 0.73
Magnesio: 22
Fosforo: 316
Potassio: 316
Manganese: 0.21
(per 100 grammi)

Un toccasana per il sistema cardiocircolatorio

Le sue molteplici proprietà (depurative, diuretiche, rinfrescanti, antagoniste dei radicali liberi, antitumorali) rischiano però ora di passare in secondo piano. Infatti, uno studio pubblicato di recente su una  rivista medica inglese “Arteriosclerosis Thrombosis and Vascular Biology” rivela che il broccolo vanta enormi proprietà positive sul sistema cardiocircolatorio, in particolare sulle arterie. Secondo questo studio, broccolo e broccoletti agirebbero sulla proteina Nrf2, la cui mancata attività pare essere protagonista del processo che porta alla formazione di placche aterosomatiche sui vasi sanguigni e alla conseguente aterosclerosi. Grazie al sulforano, un composto presente in questi ortaggi (e massimo responsabile del penetrante odore che sviluppano durante la cottura), la proteina viene rivitalizzata e la sua attivazione rende più forti le arterie e allontana, dunque, il rischio di infarti e ictus.

In cucina: un suggerimento “letterario”

PASTA CON I BROCCOLI
E’ una preparazione tipica siciliana, fra i piatti preferiti dal commissario Montalbano, il personaggio creato dalla fantasia dello scrittore Andrea Camilleri e reso popolare dall’interpretazione dell’attore Luca Zingaretti in una fortunata serie televisiva. Nel romanzo “Le ali della Sfinge” questo piatto è citato più volte. Ne riportiamo la ricetta: dopo aver lessato un chilogrammo di broccoli interi, spezzettarli e indorarli con olio e cipolla a fuoco medio in un tegame basso e grande. Dopo qualche minuto, aggiungere una bustina di zafferano in polvere, tre cucchiaini di uva passa, tre cucchiaini di pinoli, due acciughe sotto sale lavate con cura. Aggiustare di sale e far cuocere ancora qualche minuto (non più di dieci in totale). A fuoco spento, aggiungere nel tegame la pasta cotta al dente (ditaloni rigati o mezze penne rigate), che avrete lessato nell’acqua di cottura dei broccoli e scolato. Amalgamare con formaggio grattugiato (parmigiano o pecorino) e profumare con foglie di basilico.

 

Vsb:t

Share:

Altri Articoli

fusilli ricotta e spinaci

Fusilli spinaci e ricotta

Fusilli spinaci e ricotta è una ricetta light, per un primo piatto semplice e facilmente adattabile alle diete ipocaloriche.

cosa bere d'estate

Estate che caldo! Cosa bere?

Cosa bere d'estate Uno degli errori più comuni che commettiamo in estate è quello di non bere a sufficienza. E il prezzo da pagare può essere salato.
Tutte le cellule sono costituite da acqua così come il sangue, la linfa, le secrezioni e le escrezioni.
Le entrate e le uscite di acqua devono andare in pareggio ogni giorno.

frutta e colori

L’estate e i colori della frutta: la tavolozza della salute

Da qualche anno si sta diffondendo una nuova disciplina che tende ad assegnare ai colori dei vegetali proprietà preventive e anche curative particolari. A cavallo fra scienza ufficiale e cromoterapia, in attesa che ulteriori sperimentazioni comprovino con maggior precisione la scientificità della teoria (che comunque è già sfruttata pubblicitariamente da alcuni produttori di succhi di frutta e di minestre pronte), cerchiamo di capire qualcosa di più.

albicocca

Arriva l’estate. Viva l’albicocca

AlbicoccheLatini la chiamavano “Prunus armeniaca“, convinti che la sua origine fosse in Armenia (arriva invece dalla Cina), ma a diffonderla e coltivarla in Europa furono gli Arabi, che la battezzarono Al-barquq, da cui albicocca. Un frutto gustoso e prezioso, non solo per l’alimentazione ma anche per la cosmesi, come vedremo in seguito. Cinque sono i modi in cui si può gustare l’albicocca: fresca, essiccata, candita, sciroppata, in confettura.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti se non vuoi perderti i prossimi articoli e le prossime offerte!

aDieta.it © 2018-2019 Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate non possono sostituire in nessun caso il parere del medico o di altri operatori sanitari legalmente abilitati alla professione, non devono essere utilizzate per assumere decisioni riguardanti la propria salute, eventuali terapie mediche o assunzione di medicinali.

Responsabile del blog: Stefano Venuti, partita IVA: 02765120189

Vendita online a cura di: Garam s.r.l. Via Serviliano Lattuada, 16 – 20135 Milano – Tel. 02 56568491 – Part. IVA 09995210961 – REA MI-2126817