Quando il cibo diventa un nemico

I disturbi dell’alimentazione (anoressia nervosa, bulimia nervosa, ecc.) colpiscono circa il 10% delle ragazze di età superiore ai 13 anni. Nonostante questo, in Italia è stato fatto poco nel campo dell’educazione e della prevenzione di queste malattie che rappresentano una minacciano per la salute e, in alcuni casi, anche per la vita di molte persone. A tal proposito l’AIDA (Associazione Italiana Disturbi Alimentari), in linea con il Piano Sanitario 1998-2000, ha messo a punto un programma di prevenzione dei disturbi dell’alimentazione; il progetto sarà messo in pratica nelle scuole medie inferiori e superiori a partire dall’anno scolastico in corso. Il programma è strutturato in sei incontri di tipo educativo, interattivo e non didattico, della durata di due ore ciascuno. Al termine di ogni incontro, inoltre, saranno svolte attività e discussioni di gruppo sugli argomenti trattati. Lo scopo finale dell’Associazione è quello di aiutare il pre-adolescente e l’adolescente ad abbandonare il culto della magrezza a favore di una considerazione più armonica (e soprattutto sana) del proprio corpo.

Vsb:t

Please follow and like us:

Lascia un commento