Frutta e verdura: basta con gli sprechi

La Coldiretti ha redatto in questo giorni un vademecum per ridurre i consumi di frutta e verdura, si stima, infatti che finiscano nella spazzatura prodotti per oltre 561 euro a famiglia in un anno.
Si tratta di semplici consigli che tutti possiamo applicare, vediamoli insieme:

1) effettuare acquisti ridotti e ripetuti nel tempo;

2) scegliere prodotti al giusto grado di maturazione che abbiano un aspetto turgido;

3) verificare l’etichettatura e preferire le produzioni e le varietá locali che non essendo soggette a lunghi tempi di trasporto garantiscono maggiore freschezza;

4) preferire frutta e verdura di stagione;

5) mantenere separate le confezioni delle diverse varietá di frutta e verdura acquistate e non lasciarle nella plastica bensí nella carta;

6) bisogna mantenere separata la frutta e verdura più matura che si intende consumare a breve da quella che si potrebbe conservare più a lungo;

7) mantenere separate anche le diverse varietá come ad esempio i kiwi dalle mele che sprigionano etilene che ne favorisce la maturazione;

8) la frutta e verdura che si vuole consumare subito può essere messa in un portafrutta al buio eventualmente coperta da un tovagliolo e comunque lontano da fonti di calore, mentre l’altra va posta in frigorifero, ma lontano dalle pareti refrigeranti;

9) evitare accumuli di frutta nei contenitori.

Aggiungiamo noi: comperiamo solo quello che siamo sicuri di consumare nel breve periodo, per il resto buona spesa a tutti!

Vsb:t

Lascia un commento