Fare la doccia: trattamento di bellezza casalingo

fare la doccia

Fredda o calda, la doccia è il modo più veloce, pratico ed ecologico per lavarsi. Con gli accessori giusti fare la doccia può diventare un vero e proprio trattamento di bellezza per il nostro corpo.

Fredda o calda che sia, la doccia è sicuramente il modo più veloce, pratico ed energetico per lavarsi. Amica della natura, si dovrebbe preferire soprattutto per il notevole risparmio di acqua, circa la metà rispetto al bagno nella vasca.

Ecco alcuni accessori utili per fare della doccia un vero e proprio trattamento di bellezza per il nostro corpo.

Spugne

Ce ne sono di sintetiche, di origine animale e di origine vegetale e si distinguono per prezzo e biodegradabilità.

Le spugne sintetiche esistono in tutti i colori e in tutte le forme immaginabili; hanno prezzi bassi e una durata notevole. Queste adempiono perfettamente al loro scopo, tuttavia è consigliabile preferire sempre prodotti naturali, che diminuiscono l’impatto ambientale dovuto all’uso del petrolio per creare i prodotti di sintesi e alle conseguenti emissioni di vapori pericolosi per il benessere del nostro pianeta (e dei nostri polmoni).

spugne sintetiche

Le spugne marine (poriferi) sono organismi monocellulari dei più primitivi, che si trovano nelle profondità marine e nei laghi. Ve ne sono di vari colori a seconda del loro habitat di provenienza. Oggi le spugne marine vengono raccolte con moderne attrezzature subacquee e non possono essere coltivate. Essendo molto delicate (ma resistenti), sono particolarmente indicate per il bagnetto dei neonati e in generale per chi ha la pelle delicata.

spugne marine

Dalla terra riceviamo invece la luffa, di origine vegetale naturale. Le spugne di luffa derivano da una pianta rampicante chiamata Luffa Cylindrica, originaria dei Tropici. Simile alla zucchina, possiamo coltivarla anche nel nostro orticello di casa o sul balcone, avendo ben cura di darle tutto ciò di cui ha bisogno: esposizione diretta al sole e molta acqua.

spugna vegetale

Sia le spugne marine che le spugne di luffa provocano un leggero effetto esfoliante grazie alla loro superficie porosa. Il loro costo varia sostanzialmente a seconda della grandezza della spugna.

Guanti e spazzole esfolianti

Se volete mirare principalmente all’esfoliazione della pelle, potete usare anche i guanti per doccia e le spazzole per doccia. Entrambe le tipologie di prodotti possono essere derivate da crine di cavallo, fibre di ginestra o nylon.
Le spazzole più gettonate sono quelle elettriche rotanti e con varie velocità di massaggio. Grazie alla rotazione elettrica e al lungo manubrio sono molto pratiche per lavare la schiena e sono facilmente utilizzabili anche dalle persone anziane.

guanti e spazzole esfolianti

Da non dimenticare che sia i guanti che le spazzole possono essere di aiuto contro gli inestetismi della cellulite: sfregate energicamente guanto da doccia o spazzola da doccia sui punti critici, ovviamente ricoperti da abbondante docciaschiuma per favorire il massaggio drenante e non fare arrossare eccessivamente la cute.

Anche la microcircolazione avrà indubbi benefici (ma fate attenzione: se soffrite di vene varicose, fragilità dei capillari o patologie simili evitate di strofinare le parti sofferenti).

Vsb:t

Share:

Altri Articoli

Il porro, versatile ortaggio autunnale

il porroIl porro è una pianta di antichissima origine, la Francia ne è oggi la miglior produttrice. Appartenente alla stessa famiglia della cipolla, le liliacee, concentra la sua parte edibile nella parte bianca del fusto. Indicato nei casi di stitichezza, obesità, anemia e artrite. Utile nella regolazione del colesterolo.

Zucca: una regina dell’autunno

ZuccaA Cristoforo Colombo dobbiamo la scoperta non solo degli arcinoti patata e pomodoro, ma anche dell’umile e utilissima zucca, coltivata in Messico e in tutta l’area dell’America centrale fin dal 6.000 a.C.; appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee (insieme a cetrioli, cocomeri, meloni e zucchine) e ha un numero pressoché infinito di varietà, al punto che la classificazione completa è praticamente impossibile; ma tutte le Cucurbitacee, dal punto di vista nutrizionale, sono caratterizzate dal fatto di possedere una grandissima percentuale di acqua, mediamente del 95%.

Le Castagne, frutti d’autunno

Castgna E’ il più noto dei frutti amidacei o farinosi. E’ frutto del castagno , albero della famiglia delle Fagacee, specie Castanea sativa che vive nell’Europa mediterranea. Ne esistono numerose qualità di cui la più nota è il marrone , di dimensioni più grandi e qualità più pregiata. I marroni possono raggiungere anche 50 grammi e sono a forma di cuore, a base triangolare, scorza brunorossiccia, polpa dolce e carnosa.

Nella dieta d’estate la preziosa anguria

Estate: Anguria nella dietaL’anguria, conosciuta anche come cocomero o dialettalmente cocomera, è scientificamente il frutto di una pianta della famiglia delle cucurbitacee originaria delle regioni tropicali dell’Africa, precisamente del deserto del Kalahari (lì si dice che venne scoperta dall’esploratore sir David Livingstone). Il frutto, dalla caratteristica polpa rossa (qualche specie però è gialla) punteggiata di piccoli semi neri (o bianchi o gialli) assolutamente commestibili, ha un elevatissimo contenuto d’acqua e di zuccheri semplici, vitamina A e vitamina C.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti se non vuoi perderti i prossimi articoli e le prossime offerte!

aDieta.it © 2018-2019 Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate non possono sostituire in nessun caso il parere del medico o di altri operatori sanitari legalmente abilitati alla professione, non devono essere utilizzate per assumere decisioni riguardanti la propria salute, eventuali terapie mediche o assunzione di medicinali.

Vendita online a cura di: Garam s.r.l. Via Serviliano Lattuada, 16 – 20135 Milano – Tel. 02 56568491 – Part. IVA 09995210961 – REA MI-2126817

'}]}