Pelle sana e luminosa

pelle sana La pelle è l’organo che protegge i nostri muscoli e gli altri organi del nostro corpo ed è il più sottile ed esteso. 
Ha varie funzioni…

  • riveste e protegge gli organi;
  • svolge un’azione termoregolatrice;
  • riceve gli stimoli esterni.

Anatomicamente viene divisa in tre strati detti:

  • Ipoderma : è lo strato più profondo e svolge le funzioni di isolare e fornire energia. Nel suo interno hanno origine i follicoli e le ghiandole sudoripare.
  • Derma : è lo strato intermedio ricco in vasi linfatici e vasi sanguigni. Contiene elastina e collagene che conferiscono tono ed elasticità alla pelle. Il collagene è una proteina del tessuto connettivo che dona alla pelle spessore, compattezza e densità. Come tutte le sostanze presenti nel corpo umano questa proteine va incontro ad usura ed è in seguito a questo deterioramento che compaiono le rughe e si ha una perdita della compattezza cutanea.
  • Epidermide : è lo strato più superficiale. E’ composto da cheratina, una molecola resistente che funge da barriera tra l’esterno e l’interno, evitando, tra le altre cose, la dispersione di acqua.

A partire dai 30 anni i segni del tempo si fanno sentire sul nostro volto: il ricambio cellulare e la produzione di sebo (il grasso che protegge e lubrifica la pelle) diminuiscono naturalmente creando, ad esempio, mancanza di idratazione, prime rughe e pelle rilassata.
Molto importante è la prevenzione attraverso trattamenti cosmetici mirati e modificazioni dello stile di vita.
Da un punto di vista alimentare si possono utilizzare alcuni accorgimenti.

Per una pelle sana e rilassata sono da evitare :

  • caffè
  • cioccolato
  • alcolici
  • grassi di origine animale
  • fritture

Sono invece da prediligere i seguenti alimenti :

  • pane e pasta integrali
  • latte e formaggi magri
  • carni bianche
  • pesce
  • olio d’oliva
  • verdura, ortaggi, legumi, patate
  • frutta fresca
  • alimenti ricchi in vitamine A, C ed E. La vitamina A stimola il rinnovamento cellulare, la vitamina C è un ottimo antiossidante e la vitamina E, oltre a proprietà antiossidanti, combatte gli arrossamenti cutanei
  • soia in semi germogliati (vere riserve di enzimi e fattori di protezione cellulare).

Inoltre è importante :

  • bere molto;
  • dormire almeno 8 ore;
  • fare attività fisica;
  • cercare di stare molte ore all’aria aperta;
  • evacuare con regolarità l’intestino;
  • cambiare spesso l’aria nei locali chiusi e umidificare bene gli ambienti;
  • evitare fluttuazioni di peso;
  • non fumare;
  • evitare eccessive esposizioni ai Raggi U.V. (sole o lampade)
  • effettuare un automassaggio attraverso sollevamenti della cute o picchettamenti procedendo dalla parte centrale del viso verso i lati
  • mantenere la pelle pulita attraverso trattamenti quotidiani.

Come lavare il viso

La pelle ha bisogno di essere curata giornalmente con costanza attraverso una pulizia attenta e scrupolosa.
Ecco come lavare correttamente il viso:

  1. rimuovere il trucco insistendo intorno agli occhi con una spugna soffice o un batuffolo di cotone;
  2. usare esclusivamente l’acqua tiepida: l’acqua molto calda, infatti, può seccare la pelle;
  3. non adoperare saponi con pH troppo bassi, che portano via l’olio naturale della pelle lasciandola secca, ma preferire quelli a pH neutro più vicini ai valori della nostra pelle
  4. lavare il viso usando le dita, sciacquarlo accuratamente e asciugarlo con cura, evitando di sfregarlo con movimenti bruschi.

La pelle può essere colpita da una serie di alterazioni tra le quali citiamo la couperose, l’acne e la dermatite atopica.

Couperose

pelle sana La couperose è caratterizzata da un rossore localizzato su zigomi e guance ed è causata dalla dilatazione dei capillari e delle venule delle guance e del naso che tende ad accentuarsi soprattutto dopo i pasti oppure dopo le esposizioni al caldo o al freddo. Ognuno di noi può esserne colpito a qualsiasi età. Da un punto di vista alimentare è opportuno evitare il caffè sostituendolo con caffè d’orzo o tè verde. Abolire assolutamente gli alcolici .
Si consiglia una dieta ricca di agrumi (vitamina C e bioflavonoidi) che hanno attività capillaroprotettrice, uva (che, grazie alle proantocianidine, protegge i vasi sanguigni ), olio di oliva e borraggine (per la presenza di acido gamma linolenico che protegge dalle eruzioni cutanee).
Inoltre, mirtilli e frutti di bosco in quantità anch’essi con attività di protezione dei capillari.
Possono essere utili integratori a base di antiossidanti, ippocastano, omega 3 e 6.

Acne

L’acne è un disturbo comune e molto frequente soprattutto in età giovanile.
E’ una malattia delle pelle prodotta da piccole infiammazioni che interessano la ghiandola che produce il sebo e il canale che porta il sebo sulla superficie cutanea.
Quando il canale si chiude, riempiendosi di sebo germi e batteri, sulla pelle compare un “comedone chiuso”, o punto bianco, lesione iniziale dell’acne.
Successivamente, se i processi infiammatori continuano, vi sono altre lesioni tipiche della malattia, che vanno dal comedone aperto (o punto nero), a piccoli rilievi solidi di colorito rossastro (dette papule), ai classici brufoli.
L’acne non può essere curata attraverso l’alimentazione ma alcuni accorgimenti possono limitare i danni al viso.
Oltre a seguire le regole dettate in precedenza è utile consumare integratori a base di bardana .
Anche bere almeno due litri d’acqua al giorno può essere d’aiuto, come è noto l’acqua disintossica l’organismo, facilita la diuresi e l’eliminazione delle tossine.

Il rimedio naturale contro l’acne

Preparare un decotto con ippocastano 20 gr, noce 20 gr, sambuco 20 gr, salvia 20 gr, timo 20 gr, agrimonia 100 gr. Portare ad ebollizione per qualche minuto e lasciare intiepidire.

Usare per impacchi e lavaggi.

Dermatite atopica

La dermatite atopica è una malattia della cute, che si presenta secca, arrossata, con croste e caratterizzata da prurito intenso.
In alcuni casi chi soffre di dermatite atopica è un soggetto allergico. Per aiutare i soggetti affetti da questo fastidioso problema è utile introdurre alimenti ricchi in acidi grassi e omega 3 come il pesce, noci, legumi e olio vegetali.
La dieta mediterranea resta in questi soggetti il regime alimentare più idoneo: olio d’ oliva, carne di pollo, tacchino, agnello, coniglio, riso, frutta e verdure fresche. E’ efficace utilizzare integratori a base di olio di borraggine o ribes nero che previene gli stati irritativi cutanei.

Vsb:t

Lascia un commento