Il contenuto del tuo carrello
Prodotto nel Carrello

Totale prodotti: 0 €

Sconti e promozioni potranno essere inseriti quando vai alla cassa

 
 
 
 

Tocai addio


Ebbene si: se non ci saranno ripensamenti dal 31 marzo 2007 il vino Tocai dovrá cambiare nome perché il Tokaj ungherese, fregandosene del nostro vino, si è impuntato e vuole questo nome.
E l’Unione Europea gli ha dato ragione. Infatti  il Decreto 28 luglio 2006 del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali prevede modificazioni al registro nazionale delle varietá di vite.
Al vino bianco friulano "Tocai" viene assegnata la denominazione di "Friulano"
.
Il provvedimento, conseguenza della "querelle" sullo storico nome Tocai, legata alla decisione comunitaria di assegnare l’utilizzo della denominazione solo all’omonimo vitigno ungherese, a partire dall’ aprile 2007, formalizza il riconoscimento del sinonimo "Friulano" e consente di intraprendere le opportune azioni promozionali per l’affermazione sui principali mercati italiani ed esteri dei vini a denominazione di origine designati con il predetto sinonimo.
Peccato davvero poichè i due vini sono molto diversi tra loro, il Tocai friulano ha un colore giallo paglierino con sfumature verdognole, con profumo intenso e con un gusto morbido e asciutto., mentre quello ungherese è un passito liquoroso molto alcolico.

 


Condividi:

Iscriviti alla mailing list

* dato obbligatorio