Il contenuto del tuo carrello
Prodotto nel Carrello

Totale prodotti: 0 €

Sconti e promozioni potranno essere inseriti quando vai alla cassa

 
 
 
 

Gelati: con il Codice di autodisciplina il consumatore è tutelato


Il gelato è l’alimento più consumato durante questa calda estate. Non è semplicemente uno spuntino ma un alimento completo a tutti gli effetti. Il suo valore energetico varia a secondo dei tipi, degli ingredienti e delle guarnizioni utilizzate. Quelli a base di latte contengono proteine, calcio e fosforo ed una media di 250 calorie ogni 100 grammi. Quelli a base di acqua, particolarmente quelli con polpa di frutta, hanno un minore contenuto proteico e calorico, ma a loro volta sono piu’ ricchi in zuccheri e vitamine. Per tutelare maggiormente i consumatori di questo gustoso prodotto è stato diffuso in questi giorni dall’Istituto del gelato italiano (IGI) il "Codice di autodisciplina dei prodotti della gelateria industriale", cui aderiscono le maggiori aziende italiane del settore.
Il Codice è stato elaborato circa dieci anni fa e contiene i criteri e i parametri sui quali si basano le varie denominazioni commerciali, in modo che il consumatore non sia tratto in inganno. La versione uscita in questi giorni è una revisione. Questi sono i principali requisiti:


Il Codice IGI non ammette l’aggiunta di conservanti, poiché i metodi di conservazione (a temperature inferiore a -18) sono sufficienti a garantire la conservazione dei prodotti nel tempo. Sono ammessi però i coloranti e altri additivi come gli emulsionanti e gli stabilizzanti, che mantengono stabile nel tempo la consistenza del prodotto.

 

 


Condividi:

Iscriviti alla mailing list

* dato obbligatorio