Il contenuto del tuo carrello
Prodotto nel Carrello

Totale prodotti: 0 €

Sconti e promozioni potranno essere inseriti quando vai alla cassa

 
 
 
 

Aumento di tumori allo stomaco nei mangiatori di insaccati


L’autorevole Journal of National Cancer Institute ha recentemente pubblicato una metanalisi condotta da un gruppo di ricercatori svedesi. La metanalisi è un procedimento che prevede l’esame di diverse ricerche, in questo caso sono stati rivisti 15 studi, per arrivare a trarre delle conclusioni sintetiche dai diversi risultati. La metanalisi ha portato all’affermazione che un eccessivo consumo di prosciutto affumicato, bacon, salsicce e carni insaccate in generale aumenterebbe il rischio di tumore allo stomaco. Nelle persone che consumano questo tipo di alimenti il rischio di ammalarsi di questo tipo di tumore sale tra il 15 e il 38% per ogni 30 grammi in più di questi alimenti mangiati al giorno. Gli studiosi ritengono che la causa sia da imputare alla lavorazione di questi prodotti: salatura, affumicatura e aggiunta di nitrati. I ricercatori avvertono, però, che qualcosa può aver inquinato i risultati e quindi si sono dimostrati cauti nel commentare i risultati. La nostra piramide alimentare giá da tempo avverte che il consumo di insaccati deve limitarsi a 1-2 volte al mese, prediligendo altri tipi di alimenti come frutta e verdura ricche di antiossidanti, sostanze capaci di contrastare lo sviluppo di alcuni tipi di tumore.



Condividi:

Iscriviti alla mailing list

* dato obbligatorio