Il contenuto del tuo carrello
Prodotto nel Carrello

Totale prodotti: 0 €

Sconti e promozioni potranno essere inseriti quando vai alla cassa

 
 
 
 

FAQ - Le domande più frequenti sul fitness

Faq sul fitness Nel mondo dello sport e del benessere si sprecano le informazioni che vengono rilasciate a tutti i livelli, dagli istruttori ai proprietari di centri sportivi, da gestori di centri benessere o estetiste e così via.
Riproponiamo di seguito alcune delle domande più frequenti relative al mondo del fitness, del benessere e dell'alimentazione.

  1. APPASSIONATI DEL BODY BUILDING: DIVENTARE UN ISTRUTTORE, COME FARE?
    Ad oggi in Italia non esiste alcun requisito ufficiale poiché non esiste un albo di professionisti a cui iscriversi, e chiunque teoricamente potrebbe fare l'istruttore.
    Ci sono comunque proposte di legge, e leggi a livello regionale che prevedono il diploma ISEF / laurea Scienze Motorie o diplomi di partecipazioni a corsi specifici rilasciati da società specifiche di formazione riconosciute a livello nazionale.
    I diplomi federali non hanno valore di legge, ma sono sempre un titolo, una garanzia per i gestori della palestra ma, soprattutto per il cliente stesso che dovrà essere seguito nell suo percorso di allenamento.
    Tra le scuole di formazione ricordiamo le più importanti come la FIF, la FIA, PROFESSIONE FITNESS e ISSA.

  2. cardiofrequenzimetro
  3. ALLENARSI CON IL CARDIO FREQUENZIMETRO MIGLIORA DAVVERO LA PRESTAZIONE?
    Non è propriamente esatto. L'utilizzo del cardiofrequenzimetro permette di monitorare costantemente le pulsazioni e la frequenza cardiaca durante tutta la sessione di allenamento, individuando così la corretta fascia aerobica a cui sottoporsi.
    Questo non significa migliorare le prestazioni, significa semplicemente allenarsi in modo intelligente,adattando quindi un allenamento o uno specifico lavoro muscolare, al proprio fisico e alle proprie necessità, raggiungendo gli obiettivi in minor tempo con maggiori successi.
    Non affidatevi totalmente a quelli propri dei macchinari presenti nei centri sportivi;i dati più attendibili sono quelli rilasciati da cardio frequenzimetri personalizzati con fascia toracica e computer da polso, nel quali poter inserire i propri dati.

  4. CHE COS'E' L'ANALISI CORPOREA?
    E' oramai di uso frequente sentir parlare di massa magra e massa grassa anche per quelle persone che non seguono un regime dietetico specifico.
    Con gli anni si è evoluto il concetto di peso corporeo ed oggi si parla sempre più di scindere da questo la vera composizione: la massa magra e la massa grassa.
    Per massa magra è inteso tutto l'insieme dei muscoli, degli organi e dello scheletro che compongo il nostro corpo; per massa grassa invece si intende tutto ciò che è superfluo, quindi grasso o adipe.
    Diventa importante per questo conoscere esattamente la propria composizione per capire con precisione quale sia la massa grassa in % sul totale del nostro peso.
    Come misurarla?Bisogna rivolgersi a persone o centri specializzati che possano effettuare un anamnesi corporea utilizzando diversi tipi di analisi quali centimetria, plicometria e biompedenziometria.

  5. COSA SONO GLI AMINOACIDI?
    Gli aminoacidi (o amminoacidi) sono i componenti delle proteine. Quelli più conosciuti sono molteplici, ma circa una ventina sono importanti per l'alimentazione dell'uomo.
    Esiste tutto un processo chimico e biochimico con cui vengono a formarsi lunghe catene di proteine ed aminoacidi - detti legami peptidici - i quali possono formare la grande varietà di proteine esistenti e commestibili.
    Da un punto di vista funzionale gli aminoacidi utilizzati dall'uomo si possono distinguere in:

    • Essenziali
    • Non-essenziali
    • Semi-essenziali

    Non risulta dunque necessaria un'integrazione di tali sostanze per le persone che frequentano normalmente centri sportivi o praticanti attività sportive regolari. Vengono utilizzati per integrare piani alimentari di atleti o di persone sottoposte ad uno specifico allenamento per aumentare il recupero muscolare, andando ad alimentare la massa magra muscolare.

  6. PRODOTTI DIMAGRANTI IN PUBBLICITA': VALE LA PENA ACQUISTARLI?
    I prodotti che vengono presentati e promozionali in televisione hanno come principio basilare la funzione di limitare l'assorbimento dei grassi del nostro corpo e non propongono di certo una novità.
    Infatti lo stesso principio attivo è già presente, seppur con altre dosi e quantità, in alcuni farmaci destinati agli obesi. Per rispondere alla domanda...no, non è necessario acquistarli, soprattutto perché alla base di un sano dimagrimento dovrebbe esserci un adattamento del metabolismo, che in tal caso sarebbe assente poiché porterebbe ad un'assimilazione sbilanciata dei macro nutrienti, la pratica di una corretta e adeguata attività fisica ed un'alimentazione sana, ma completa di tutti gli alimenti.

  7. PER RIDURRE CM DI VITA E FIANCHI BASTANO LE CREME?
    La risposta in questo caso risulta essere molto netta e diretta: purtroppo NO! In commercio non esistono gel, creme, intrugli vari che permettano dimagrimenti miracolosi localizzati! Nonostante alcuni prodotti contengano sostanze più o meno efficaci, una serie di applicazioni localizzate non potranno certamente dare risultati sciogliendo gli strati adiposi senza abbinare ad una sana e corretta alimentazione, un allenamento mirato ed efficace.
    Le diverse creme o gel possono essere di aiuto o utilizzate per completare la cura a 360°, su corpi già asciutti e tonici sui quali già si praticano lavori attivi come appunto piani alimentari bilanciati e attività fisica. Questi prodotti possono infatti aumentare l' elasticità della pelle, aumentare il drenaggio di liquidi, e rendere più compatto l'effetto cutaneo nelle zone più critiche (fianchi, addome e glutei), rendendolo più gradevole sia al tatto che alla vista. E' chiaro dunque come non sia di certo nocivo l'utilizzo di tali prodotti, ma la ricetta per i "miracoli" devono ancora inventarla!!

  8. pesi
  9. CON PESINI E CAVIGLIERE MI ALLENO IN MODO PIU' EFFICACE?
    No, l'allenamento che prevede l'utilizzo di piccoli attrezzi non garantisce performance o risultati migliori, ma di certo risulta essere più faticoso.
    Per questo ognuno deve partire dal proprio livello e incrementare le sessioni di allenamento gradatamente, senza voler partire da subito con troppi sforzi.
    E' ovvio che aggiungere dei carichi esterni come pesini, cavigliere e fitbar a dei semplici esercizi che si possono compiere a corpo libero, non può far altro che aumentare lo sforzo e quindi rendere più intenso il proprio allenamento.
    E' quindi buona abitudine acquistare questi attrezzi di poco ingombro e tenerli in casa, in modo da poter effettuare sessioni di allenamento anche a casa propria nel relax e riservatezza delle mura domestiche.

  10. HOME FITNESS: E' VERO CHE PER ARREDARE UN PICCOLA PALESTA IN CASA SI SPENDE TROPPO?
    Nonostante gli attrezzi da palestra siano dei macchinari che hanno un prezzo non indifferente, non vuol dire che, per chi ha la possibilità di attrezzarsi un piccolo spazio in casa, sia necessario indebitarsi! Basta scegliere le cose giuste e gli attrezzi indispensabili per garantire un allenamento efficace, senza fossilizzarsi su marchi troppo conosciuti che, ad ogni modo, funzionano altrettanto bene , essendo semplicemente meno pubblicizzati o semplicemente di nuova generazione.
    Cosa serve acquistare?Di certo in una palestra non può mancare un "cardio" che può essere un tapis roulant oppure un' ellittica o cyclette, con i quali potersi allenare muniti di cardio frequenzimetro e lavorare in maniera corretta dal punto di vista cardiovascolare.
    Una panca per addominali (possibilmente di quelle che si possono regolare in inclinazione ), una serie di manubri con almeno 2 o 3 variabili di peso,un tappetino di gomma ed un "fithill" e la nostra palestra è pronta per essere usata!
    Poco ma completo per allenare tutti i distretti muscolari, ecco il trucco per spendere poco e avere una palestra personale in casa. Attenzione al troppo fai da te: per schede o particolari necessità affidatevi sempre a persone del settore che vi possano consigliare il meglio per allenarsi in sicurezza.



Marianna Vasaturo
Fitness Manager

Condividi:
Altri articoli che ti possono interessare

Iscriviti alla mailing list

* dato obbligatorio