La Pressoterapia

pressoterapia La Pressoterapia è un efficace trattamento di compressione per ripristinare la funzionalità circolatoria venosa e linfatica aiutandone la circolazione locale riducendo il gonfiore, la tensione muscolare, lo stress e il dolore.
Un trattamento che diventa una risposta ai principali inestetismi del corpo, in particolare di addome, gambe e fianchi.

pressoterapia La Pressoterapia è un efficace trattamento di compressione per ripristinare la funzionalità circolatoria venosa e linfatica aiutandone la circolazione locale riducendo il gonfiore, la tensione muscolare, lo stress e il dolore.
Un trattamento che diventa una risposta ai principali inestetismi del corpo, in particolare di addome, gambe e fianchi.

A questo proposito possiamo parlare di pressoestetica, una terapia molto diffusa nei centri estetici che può essere anche praticata all’interno delle proprie mura domestiche in completa tranquillità, grazie alle moderne tecnologie oggi presenti sul mercato.

Siamo in grado di offrirti un’ampia gamma di prodotti per soddisfare i diversi obiettivi che vuoi raggiungere.

La pressoterapia consente di tonificare i tessuti, riducendo gli inestetismi dovuti all’adipe e ottimizzando la circolazione.
La pressoterapia viene quindi considerata un vero e proprio procedimento disintossicante e rivitalizzante per ossigenare i tessuti, aiutare il processo di dimagrimento ed è anche un ottimo metodo per combattere la cellulite.
Oltre a dare risultati visibili ad occhio nudo, la presso terapia ha la particolarità di rilassare chi vi si sottopone generando un senso di benessere generale e di leggerezza degli arti coinvolti.

Applicazioni

Per ottenere dei buoni risultati si consiglia di sottoporsi a trattamenti settimanali regolari di circa 20/30 min.
L’applicazione, per ottimizzare i benefici, può essere accompagnata da impacchi di alghe marine o oli essenziali.
Si consiglia sempre di consultare il proprio medico curante prima di intraprendere qualsiasi trattamento per verificare il proprio stato di salute.

Indicazioni e controindicazioni

pressoterapia Ecco alcune tra le indicazioni terapeutiche dove la pressoterapia è consigliata (elenco indicativo):

  • fasi iniziali di cattiva circolazione
  • insufficienza venosa
  • linfodrenaggio
  • fornire alle gambe leggerezza e sollievo
  • cellulite
  • rottura di capillari
  • scarso tono della pelle
  • distorsioni
  • edema linfatico
  • sciatica
  • vene varicose

Controindicazioni (elenco indicativo)

  • trombosi venosa profonda
  • infezione della gamba
  • insufficienza cardiaca
  • tromboflebiti
  • insufficienza arteriosa periferica grave
  • dermatite

Modalità di applicazione

pressoterapia Il trattamento si basa sull’uso di applicatori speciali a forma anatomica (gambe, stivali, brevi gambe, braccia, addominali strisce) che vengono fatte indossare al paziente a seconda degli arti da trattare. Queste borse sono tenute in parallelo e in parte sovrapposte al fine di assicurare un gradiente di pressione per evitare la stasi o i ritorni dei flussi.
Il ciclo inizia riempiendo le sacche in sequenza, dalla prima più periferica fino ad arrivare alle zone superiori. Una volta gonfiati tutti gli applicatori il trattamento finisce svuotandole tutte allo stesso tempo e così via per tutta la durata dell’applicazione. I cicli si succedono secondo il tempo prestabilito.
La terapia e la durata sono fissate in base alla patologia e agli obiettivi che il paziente vuole raggiungere.

Approfondimenti

Parlando di pressoterapia abbiamo dato rilievo ad un articolo scritto dal Dott Maurizio Ricci, Direttore dell’Unità Operativa di Medicina Riabilitativa presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Ospedali Riuniti di Ancona.
Un approfondimento sul linfedema degli arti inferiori, una patologia che colpisce i vasi linfatici il cui malfunzionamento porta a non svolgere la loro funzione con accumulo di liquidi e sostanze negli spazi intercellulari.
Tra i diversi commenti e consigli che vengono dati per il trattatmento di tale problematica si parla, per attivare le vie linfatiche, della pressoterapia per spingere il liquido fuori dagli arti.

La pressoterapia, inoltre viene consigliata, dicendo che i medici la suggeriscono poiché apporta un contributo notevole allo sgonfiamento dell’arto. Nel caso specifico inoltre si dice di non utilizzarla da sola perchè non agisce sulle proteine interstiziali ma solo sulla componente idrica.

L’impiego quindi della pressoterapia deve sempre seguire il drenaggio linfatico manuale. Il centro di cura deve essere sempre un punto di riferimento per problematiche di questo genere.

Parlando di cellulite, un inestetismo di cui abbiamo parlato citando la pressoestetica, ti segnaliamo un approfondimento che potrebbe esserti utile: la cellulite: come prevenirla e contrastarla.

Vsb:t

Share:

Altri Articoli

Il porro, versatile ortaggio autunnale

 il porroIl porro è una pianta di antichissima origine, la Francia ne è oggi la miglior produttrice. Appartenente alla stessa famiglia della cipolla, le liliacee, concentra la sua parte edibile nella parte bianca del fusto. Indicato nei casi di stitichezza, obesità, anemia e artrite. Utile nella regolazione del colesterolo.

Zucca: una regina dell’autunno

ZuccaA Cristoforo Colombo dobbiamo la scoperta non solo degli arcinoti patata e pomodoro, ma anche dell’umile e utilissima zucca, coltivata in Messico e in tutta l’area dell’America centrale fin dal 6.000 a.C.; appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee (insieme a cetrioli, cocomeri, meloni e zucchine) e ha un numero pressoché infinito di varietà, al punto che la classificazione completa è praticamente impossibile; ma tutte le Cucurbitacee, dal punto di vista nutrizionale, sono caratterizzate dal fatto di possedere una grandissima percentuale di acqua, mediamente del 95%.

Le Castagne, frutti d’autunno

Castgna E’ il più noto dei frutti amidacei o farinosi. E’ frutto del castagno , albero della famiglia delle Fagacee, specie Castanea sativa che vive nell’Europa mediterranea. Ne esistono numerose qualità di cui la più nota è il marrone , di dimensioni più grandi e qualità più pregiata. I marroni possono raggiungere anche 50 grammi e sono a forma di cuore, a base triangolare, scorza brunorossiccia, polpa dolce e carnosa.

Nella dieta d’estate la preziosa anguria

Estate: Anguria nella dieta L’anguria, conosciuta anche come cocomero o dialettalmente cocomera, è scientificamente il frutto di una pianta della famiglia delle cucurbitacee originaria delle regioni tropicali dell’Africa, precisamente del deserto del Kalahari (lì si dice che venne scoperta dall’esploratore sir David Livingstone). Il frutto, dalla caratteristica polpa rossa (qualche specie però è gialla) punteggiata di piccoli semi neri (o bianchi o gialli) assolutamente commestibili, ha un elevatissimo contenuto d’acqua e di zuccheri semplici, vitamina A e vitamina C.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti se non vuoi perderti i prossimi articoli e le prossime offerte!

aDieta.it © 2018-2019 Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate non possono sostituire in nessun caso il parere del medico o di altri operatori sanitari legalmente abilitati alla professione, non devono essere utilizzate per assumere decisioni riguardanti la propria salute, eventuali terapie mediche o assunzione di medicinali.

Vendita online a cura di: Garam s.r.l. Via Serviliano Lattuada, 16 – 20135 Milano – Tel. 02 56568491 – Part. IVA 09995210961 – REA MI-2126817