Attenzione al latte nei biberon

Una ricerca pubblicata sulla rivista Toxicology Letters ha evidenziato come la temperatura del latte aumenti il rilascio di sostanze tossiche dai biberon normalmente usati per allattare i piccoli.
Gli studiosi dell’universitá di Cincinnati hanno infatti potuto verificare che la liberazione di inquinanti dai biberon in policarbonato non dipende dal fatto che questo sia nuovo o vecchio, ma proprio dalla temperatura.
Tra le sostanze studiate è presente il bisfenolo A (BPA), un estrogeno ambientale, che sarebbe rilasciato più rapidamente quando il liquido all’interno viene portato ad ebollizione.
Il BPA viene usato nella produzione del policarbonato, una plastica rigida impiegata nella produzione di biberon per neonati, piatti, tazze, brocche, caraffe, stoviglie per forni a microonde e recipienti per la conservazione degli alimenti.
Se ne fa uso comune anche nella produzione di resine epossifenoliche, impiegate per il rivestimento protettivo interno di lattine e coperchi metallici e per lo strato interno di serbatoi per l’acqua e tini per il vino.
Il BPA può migrare in piccole quantitá nei cibi e nelle bevande conservati in materiali che lo contengono.
Nello studio in questione i ricercatori hanno valutato le varie modalitá di utilizzo dei biberon nella vita quotidiana scoprendo che in realtá l’unico fattore che influisce sul rilascio di questa sostanza è la temperatura a cui vengono portati.
A freddo il tasso di rilascio di PBA da un singolo contenitore nel liquido ivi contenuto è di 0,2-0,8 nanogrammi per ora, mentre a temperatura di ebollizione arriva fino a 8-32 nanogrammi per ora.
Il BPA è considerato dannoso perchè alcuni studi hanno rilevato che , nonostante sia un prodotto di sintesi, una volta assorbito dall’organismo alteri la funzionalitá del sistema ormonale umano sostituendosi a quello naturalmente prodotto.

Vsb:t

Share:

Altri Articoli

infuso di betulla

La betulla: un’ arma contro la cellulite

La betulla agevola la diuresi e aiuta a combattere la ritenzione idrica, agisce come disinfettante delle vie urinarie e stimola il metabolismo. Le modalità di assunzione più frequenti sono l’infuso, la spremuta e l’estratto.

fusilli ricotta e spinaci

Fusilli spinaci e ricotta

Fusilli spinaci e ricotta è una ricetta light, per un primo piatto semplice e facilmente adattabile alle diete ipocaloriche.

cosa bere d'estate

Estate che caldo! Cosa bere?

Cosa bere d'estate Uno degli errori più comuni che commettiamo in estate è quello di non bere a sufficienza. E il prezzo da pagare può essere salato.
Tutte le cellule sono costituite da acqua così come il sangue, la linfa, le secrezioni e le escrezioni.
Le entrate e le uscite di acqua devono andare in pareggio ogni giorno.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti se non vuoi perderti i prossimi articoli e le prossime offerte!

aDieta.it © 2018-2021 Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate non possono sostituire in nessun caso il parere del medico o di altri operatori sanitari legalmente abilitati alla professione, non devono essere utilizzate per assumere decisioni riguardanti la propria salute, eventuali terapie mediche o assunzione di medicinali.

Responsabile del blog: Stefano Venuti, partita IVA: 02765120189

Vendita online a cura di: Garam s.r.l. Via Serviliano Lattuada, 16 – 20135 Milano – Tel. 02 56568491 – Part. IVA 09995210961 – REA MI-2126817