Anche Halloween risente della crisi

Anche la festa di Halloween risente della crisi delle famiglie italiane, infatti la vendita delle zucche destinate a decorare case, balconi e giardini nella notte di Halloween è in diminuzione.
Risulta infatti un calo del 25% rispetto allo scorso anno a causa della crisi e del fatto che la festa in se non rappresenti più la novitá.
E’ quanto afferma la Coldiretti in occasione della tradizionale ricorrenza originaria del Nord America, celebrata tra il 31 ottobre ed il 1 novembre che, dopo aver preso piede man mano anche in Italia, registra quest’anno un calo del business del 20 per una spesa di 200 milioni destinati soprattutto a discoteche, ristoranti, maschere e gadget secondo il Codacons che sottolinea come il 70 per cento del giro d’affari sara’ determinato da bambini e da giovani al di sotto dei 25 anni.

La zucca come alimento, invece, continua ad essere la regina delle tavole italiane di questo periodo. Grazie alla presenza di fibre, di vitamina A e C, betacarotene resta un must dell’alimentazione invernale.
Ricordiamo che la polpa della zucca è poco calorica in quanto contiene un’alta concentrazione di acqua e una bassissima concentrazione di zuccheri, infine contiene minerali come il potassio, il fosforo, il calcio.

Vsb:t

Please follow and like us:

Lascia un commento