Prova del nuovo elettrostimolatore Compex ONE

Compex ONE: il nuovo elettrostimolatore CompexProva del nuovo elettrostimolatore Compex ONE: pochi programmi ben divisi uomo/donna così l'utente non ha troppi dubbi su quale programma scegliere. Ma vediamo in dettaglio il prodotto.

Ho provato il nuovo elettrostimolatore ‘entry level’ della Compex, il compex ONE.

La filosofia che ha portato alla nascita di questo prodotto è stata la SEMPLICITA’ : pochi programmi ben divisi uomo/donna così l’utente non ha troppi dubbi su quale programma scegliere.

In realtà, personalmente, credo che per usare un elettrostimolatore bisogna conoscere un minimo i proncipi della elettrostimolazione e perciò un prodotto così semplice non è l’ideale.

Ma vediamo il prodotto: la scatola del nuovo Compex ONE è grande e ben fatta (mi chiedo a cosa serva una scatola così grande se non a impressionare il cliente al momento dell’acquisto visto che comunque va buttata via…).

Il manuale è un pdf contenuto in un cd rom mentre il librettino cartaceo contiene solo le prime indicazioni per usare il prodotto (quick start guide).
c’e’ un altro foglietto con le istruzioni per avere l’estensione di garanzia di un altro anno, portando cosi’ la garanzia a 3 anni (sempre un’ottima cosa!).

Le lingue sono tante: oltre alle classiche inglese, spagnolo, francese, tedesco e italiano c’e’ anche portoghese, polacco, svedese e olandese.

In una borsettina di tessuto leggero ci sono i cavetti, il caricabatterie, il pacco batterie ricaricabili e due bustine di elettrodi autoadesivi (2 grandi e 4 piccoli).

In generale la qualità dei componenti è alta (il prodotto riporta “made in Tunisia”) soprattutto i cavetti e gli elettrodi sono ottimi.
I programmi sono pochi…

5 programmi per le donne:
Snellire il ventre
Rassodare le braccia
Glutei
Gambe
Gambe pesanti

5 programmi per l’uomo:
Addominali
Braccia
Pettorali
Gambe
Massaggio energetico

…pero’ sono i “fondamentali” che risolvono i problemi della maggior parte degli utenti.
E la sensazione di stimolazione è ottima, profonda e forte; sicuramente gli elettrodi di alta qualità aiutano molto…
Il display è abbastanza chiaro e grande.

Il rapporto qualità prezzo è buono però per 10 euro in più si può prendere lo I-TECH T-One Evo II con molti più programmi, oppure per 30 euro in meno c’è il Globus My Stim.

Attualmente per me il miglior prodotto in questa fascia di prezzo resta tutt’ora il T-One Evo II.

compex one

 

Vsb:t

Share:

Altri Articoli

Il porro, versatile ortaggio autunnale

 il porroIl porro è una pianta di antichissima origine, la Francia ne è oggi la miglior produttrice. Appartenente alla stessa famiglia della cipolla, le liliacee, concentra la sua parte edibile nella parte bianca del fusto. Indicato nei casi di stitichezza, obesità, anemia e artrite. Utile nella regolazione del colesterolo.

Zucca: una regina dell’autunno

ZuccaA Cristoforo Colombo dobbiamo la scoperta non solo degli arcinoti patata e pomodoro, ma anche dell’umile e utilissima zucca, coltivata in Messico e in tutta l’area dell’America centrale fin dal 6.000 a.C.; appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee (insieme a cetrioli, cocomeri, meloni e zucchine) e ha un numero pressoché infinito di varietà, al punto che la classificazione completa è praticamente impossibile; ma tutte le Cucurbitacee, dal punto di vista nutrizionale, sono caratterizzate dal fatto di possedere una grandissima percentuale di acqua, mediamente del 95%.

Le Castagne, frutti d’autunno

Castgna E’ il più noto dei frutti amidacei o farinosi. E’ frutto del castagno , albero della famiglia delle Fagacee, specie Castanea sativa che vive nell’Europa mediterranea. Ne esistono numerose qualità di cui la più nota è il marrone , di dimensioni più grandi e qualità più pregiata. I marroni possono raggiungere anche 50 grammi e sono a forma di cuore, a base triangolare, scorza brunorossiccia, polpa dolce e carnosa.

Nella dieta d’estate la preziosa anguria

Estate: Anguria nella dieta L’anguria, conosciuta anche come cocomero o dialettalmente cocomera, è scientificamente il frutto di una pianta della famiglia delle cucurbitacee originaria delle regioni tropicali dell’Africa, precisamente del deserto del Kalahari (lì si dice che venne scoperta dall’esploratore sir David Livingstone). Il frutto, dalla caratteristica polpa rossa (qualche specie però è gialla) punteggiata di piccoli semi neri (o bianchi o gialli) assolutamente commestibili, ha un elevatissimo contenuto d’acqua e di zuccheri semplici, vitamina A e vitamina C.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti se non vuoi perderti i prossimi articoli e le prossime offerte!

aDieta.it © 2018-2019 Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate non possono sostituire in nessun caso il parere del medico o di altri operatori sanitari legalmente abilitati alla professione, non devono essere utilizzate per assumere decisioni riguardanti la propria salute, eventuali terapie mediche o assunzione di medicinali.

Vendita online a cura di: Garam s.r.l. Via Serviliano Lattuada, 16 – 20135 Milano – Tel. 02 56568491 – Part. IVA 09995210961 – REA MI-2126817