Voi e il vostro gatto siete sovrappeso?

L'alimentazione sbagliata è la causa del sovrappeso dei gatti domestici. Per risolvere il problema arriva la versione felina della dieta Atkins.

L’evolversi della condizione socio-economica occidentale ha comportato un incremento dei consumi e migliorato le condizioni di vita, riflettendosi anche sulla qualità e sulla quantità dell’alimentazione umana. Il che non presenta solo dei vantaggi, poiché il regime alimentare si è arricchito di sostanze contenenti abbondanti dosi di grassi e zuccheri.

gatto domestico sovrappeso

L’abbondanza di cibo spesso viene erroneamente connotata come simbolo di benessere, prosperità, soddisfazione, appagamento. Lo scotto da pagare in termini di forma fisica imperfetta e salute è pesante, non solo per noi umani ma anche per i nostri animali domestici. Cani e soprattutto gatti, infatti, possono essere vittime delle nostre abitudini alimentari scorrette.

Un gruppo di ricerca del New York Animal Medical Center ha evidenziato che il diabete felino si previene e si controlla grazie alla giusta dieta, che deve contenere molte proteine e pochi carboidrati. Negli Stati Uniti un animale domestico su cinque pesa più del dovuto. Ben il 45% di gatti di età compresa tra gli 8 e i 12 anni sono in sovrappeso, se non addirittura obesi.Il micio di casa dovrebbe essere nutrito esclusivamente con cibo secco e umido pensato per i gatti domestici e nelle giuste quantità in base a età, conformazione fisica e razza, integrità sessuale (i gatti sterilizzati tendono al sovrappeso con l’aumentare degli anni). E invece non è raro vedere gatti che sbafano ciotoline di pasta con il ragù e avanzi di spezzatino con le patate… Niente di più sbagliato!

dieta Caktins per i gatti

D’oltreoceano arriva però una soluzione: la dieta Catkins, la dieta per gatti basata sui principi della dieta Atkins per gli umani. La Catkins consente di fare ritrovare la forma smagliante a tre gatti su quattro. Mentre la dieta Atkins per gli esseri umani suscita opinioni controverse, sui gatti ottiene ottimi risultati, visto che il loro sistema alimentare è diverso; i gatti, infatti, sono carnivori, quindi è naturale per loro una dieta low-carb ricca di carne.

L’approccio Catkins può risolvere sia il problema dell’obesità – spesso causata dalle alte percentuali di carboidrati contenute nel cibo per gatti secco – sia i problemi di salute che una miriade di gatti sviluppa per la carenza di umidità nella loro dieta. Questa mancanza di cibo umido può portare a problemi come infezioni del tratto urinario, calcoli alla vescica e malattie renali ed epatiche.

Morale: dopo aver somministrato un’alimentazione sana e bilanciata al vostro gatto andate davanti allo specchio e salite sulla bilancia. Se tendete a rimpinzare il gatto è probabile che anche voi necessitiate di uno stile alimentare più corretto e di un po’ di esercizio fisico per ritrovare una forma invidiabile!

 

 

 

 

Vsb:t

Share:

Altri Articoli

Il porro, versatile ortaggio autunnale

 il porroIl porro è una pianta di antichissima origine, la Francia ne è oggi la miglior produttrice. Appartenente alla stessa famiglia della cipolla, le liliacee, concentra la sua parte edibile nella parte bianca del fusto. Indicato nei casi di stitichezza, obesità, anemia e artrite. Utile nella regolazione del colesterolo.

Zucca: una regina dell’autunno

ZuccaA Cristoforo Colombo dobbiamo la scoperta non solo degli arcinoti patata e pomodoro, ma anche dell’umile e utilissima zucca, coltivata in Messico e in tutta l’area dell’America centrale fin dal 6.000 a.C.; appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee (insieme a cetrioli, cocomeri, meloni e zucchine) e ha un numero pressoché infinito di varietà, al punto che la classificazione completa è praticamente impossibile; ma tutte le Cucurbitacee, dal punto di vista nutrizionale, sono caratterizzate dal fatto di possedere una grandissima percentuale di acqua, mediamente del 95%.

Le Castagne, frutti d’autunno

Castgna E’ il più noto dei frutti amidacei o farinosi. E’ frutto del castagno , albero della famiglia delle Fagacee, specie Castanea sativa che vive nell’Europa mediterranea. Ne esistono numerose qualità di cui la più nota è il marrone , di dimensioni più grandi e qualità più pregiata. I marroni possono raggiungere anche 50 grammi e sono a forma di cuore, a base triangolare, scorza brunorossiccia, polpa dolce e carnosa.

Nella dieta d’estate la preziosa anguria

Estate: Anguria nella dieta L’anguria, conosciuta anche come cocomero o dialettalmente cocomera, è scientificamente il frutto di una pianta della famiglia delle cucurbitacee originaria delle regioni tropicali dell’Africa, precisamente del deserto del Kalahari (lì si dice che venne scoperta dall’esploratore sir David Livingstone). Il frutto, dalla caratteristica polpa rossa (qualche specie però è gialla) punteggiata di piccoli semi neri (o bianchi o gialli) assolutamente commestibili, ha un elevatissimo contenuto d’acqua e di zuccheri semplici, vitamina A e vitamina C.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti se non vuoi perderti i prossimi articoli e le prossime offerte!

aDieta.it © 2018-2019 Tutti i diritti riservati.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate non possono sostituire in nessun caso il parere del medico o di altri operatori sanitari legalmente abilitati alla professione, non devono essere utilizzate per assumere decisioni riguardanti la propria salute, eventuali terapie mediche o assunzione di medicinali.

Vendita online a cura di: Garam s.r.l. Via Serviliano Lattuada, 16 – 20135 Milano – Tel. 02 56568491 – Part. IVA 09995210961 – REA MI-2126817