Il contenuto del tuo carrello
Prodotto nel Carrello

Totale prodotti: 0 €

Sconti e promozioni potranno essere inseriti quando vai alla cassa

 
 
 
 

Bellezza

Radiofrequenza estetica: alcune controindicazioni

Radiofrewuenza estetica: controindicazioniLa radiofrequenza è un’importante tecnica innovativa utilizzata in medicina estetica per combattere l'invecchiamento della cute e per il trattamento di inestetismi come la lassità dei tessuti senza dover ricorrere a un intervento chirurgico invasivo, permettendo così una sorta di lifting non chirurgico.

 

Cavitazione: storia e principi scientifici

Trattamento con la cavitazioneLe origini della cavitazione estetica risalgono all'ottobre del 2005 dove al congresso di "Medicina estetica" Agorà di Milano fu presentata per la prima volta al mondo intero.  L'idea della cavitazione nasce dallo studio degli ultrasuoni, già utilizzati in Italia fin dagli anni '60 per il lavaggio industriale degli impianti meccanici.

 

Radiofrequenza estetica

RadiofrequenzaSiamo lieti di presentare una vera e grande innovazione nell'ambito della dermatologia estetica: la radiofrequenza monopolare, considerata una valida alternativa ad interventi chirurgici.
L'invecchiamento cutaneo è spesso difficile da accettare. Spesso ci chiedono di consigliare il prodotto migliore per il trattamento di rughe e/o per combattere i segni dell'invecchiamento senza dover per forza ricorrere alla chirurgia estetica e risparmiando tempo e denaro in centri estetici.

 

Ultrasuoni estetici: controindicazioni

Controindicazioni ultrasuoni “Primum non Nocere”:  “Per prima cosa, non nuocere”, così Ippocrate  (460-335 a. C.), considerato il padre della medicina classica, ammoniva i suoi discepoli invitandoli a perseguire come primo obiettivo la salute del paziente e mettendoli in guardia contro la possibilità di far del male pur volendo curare.

 

Ultrasuoni estetici: alcuni consigli

Consigli sugli apparecchi per ultrasuoniNonostante l’efficacia e la sicurezza degli ultrasuoni, alcuni consigli possono aiutare a ottenere risultati ancora migliori. La presenza d’aria fra parte da trattare e apparecchiatura trasmittente può limitare l’azione degli ultrasuoni.

 

Ultrasuoni e cellulite

ultrasuoni e celluliteAbbiamo visto come la cellulite, oltre a essere una seria patologia dei tessuti connettivi, sia uno degli inestetismi che maggiormente compromettono l’eleganza di un corpo. Andando più in profondità, quella che chiamiamo correntemente cellulite si definisce pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica o PEFS, e indica una condizione alterata del tessuto sottocutaneo che è ricco di cellule adipose.

 

Trattamenti estetici con ultrasuoni

Trattamenti con radiofrequenzaDal punto di vista biologico, gli ultrasuoni provocano un’accelerazione dei processi di diffusione del siero attraverso le membrane cellulari, riducendo  la viscosità delle sostanze colloidali intra ed extra cellulari. Più semplicemente, svolgono una azione decongestionante e antinfiammatoria, accompagnata da quella di leggero massaggio, che trasforma una parte dell’energia meccanica in energia termica.

 
 

Radiofrequenza estetica e cellulite

Cellulite e radiofrequenzaUno dei problemi più' frequenti che affligge le donne è la presenza di cellulite  localizzata  in quelli che vengono generalmente definiti cuscinetti adiposi.
Non basta pensare alla cellulite solo come un disturbo estetico, in quanto in stadi più' avanzati può' trasformarsi in una reale patologia del microcircolo con la conseguente alterazione della pelle.

 

Radiofrequenza estetica: controindicazioni

Radiofrequenza e controindicazioniL'azione di riscaldamento, profonda e uniforme, provoca un immediato accorciamento delle fibre di collagene (circa 1/3 della loro lunghezza) e di elastina, stimolando nello stesso tempo i fibroblasti a sintetizzare nuovo collagene "giovane".
Per ottenere un effetto reale e visibile è necessario un calore sino a 59°/63°: una temperatura inferiore non provocherebbe lo stesso effetto.