Il contenuto del tuo carrello
Prodotto nel Carrello

Totale prodotti: 0 €

Sconti e promozioni potranno essere inseriti quando vai alla cassa

 
 
 
 

Pic-nic sicuri

Picnic Tempo d'estate, le gite fuori porta sono sempre più numerose e le occasioni di un picnic all'aria aperta si moltiplicano.
Ma quali regole seguire per evitare che una bella giornata si trasformi in una nottata al pronto soccorso causa intossicazione alimentare?
Una prima cosa da gestire è la scelta del menù e dei piatti che lo compongono.

Come già ampiamente trattato sono gli alimenti di origine animale a dare i maggiori problemi, quindi dobbiamo manipolarli e sceglierli con cautela.
Il pane, la focaccia, i grissini e i crackers non creano alcun tipo di problema, possono essere trasportati senza particolari accorgimenti; stesso discorso per torte senza creme, tipo crostate o torte di mandorle o di carote.
Per il primo piatto potrebbe andare bene una pasta fredda, il riso se raffreddato lentamente e preparato con largo anticipo potrebbe dare problemi a causa del Bacillus Cereus.
Se non amiamo la pasta possiamo optare per insalate di legumi che da un punto di vista nutrizionale sostituiscono gli amidi del primo piatto.

Come secondo piatto, se abbiamo la possibilità di fare il barbecue, la carne è quasi una scelta obbligata, l'importante è trasportarla con una borsa termica con mattonelle di ghiaccio per tenerla a +4°C.
Carne e pesce in scatola non pongono alcun tipo di problema , un'altra soluzione pratica potrebbero essere i formaggi stagionati, trasportati sempre in borsa termica. Anche le torte salate di sola verdura sono un'ottimo piatto unico, cosa importante è farle raffreddare rapidamente e portarle sempre in borsa frigo. Per quanto riguarda le verdure, vanno lavate e asciugate correttamente e possibilmente conservate al fresco, stesso discorso per la frutta. Per una giornata senza intoppi non dimenticate di portare con voi: Pic-nic
  • sale e pepe;
  • peperoncino ed altri aromi;
  • apri-bottiglie e coltelli;
  • bicchieri, piatti e posate di plastica;
  • tovaglia e tovaglioli;
  • acqua e altre bibite;
  • repellente contro gli insetti;
  • sacchi di plastica per riportare a casa i "resti della vostra giornata".

Esempio di pic nic a basso rischio intossicazioni

Antipasto: spiedini di pomodorini pachino, sedano, zucchine e carote oppure torta salata alle verdure;
Primo piatto: pasta fredda alle verdure;
Secondo piatto: carne alla griglia;
Dolce: crostate di prugne o ciliegie oppure frutta.


I barbecue

Pic-nic Anche il barbecue ha le sue regole. Ci si deve armare di santa pazienza poiché il calore ottimale è raggiunto dopo circa 30 minuti da quando è stato acceso il fuoco.
Per maggiore sicurezza, le braci da usare per cuocere la carne devono essere bollenti prima di iniziare la cottura.
Come sappiamo, infatti, la cottura è un'ottima operazione di bonifica degli alimenti poichè la maggior parte dei patogeni muore a temperature superiori a 65°C.
E' opportuno cucinare tagli piccoli di carne, in questo modo abbiamo la certezza di ottenere la giusta temperatura al cuore del prodotto.
E' utile ricordate che gli alimenti che sembrano cotti o addirittura bruciati all'esterno potrebbero non esserlo internamente, è meglio una cottura lenta e prolungata che una veloce e rapida.
T agliate sempre la carne per verificarne la completa cottura : il sugo interno deve essere limpido e la carne non deve essere rosata.
Per evitare contaminazioni crociate usate piatti differenti per i cibi cotti e per quelli crudi ; assicuratevi che siano utilizzate posate e utensili diversi per gli alimenti cotti e per quelli crudi.

I picnic

Per il trasporto del cibo utilizzare borse termiche complete di mattonelle di ghiaccio , non mettetele nel vano portatagli bensì in un luogo dove l'aria condizionata sia presente (ad esempio sul pavimento del posto accanto al guidatore).
Una volta arrivati nel luogo prescelto, tirate fuori il cibo dall'automobile e mettete la borsa termica all'ombra.
Gli alimenti tolti dalla borsa termica sono sicuramente sani se le mattonelle sono ancora ghiacciate e il cibo ha la superficie fredda. Non aprite continuamente la borsa frigo , poiché il calore dell'esterno potrebbe diminuire la temperatura interna e non lasciate gli alimenti, sia cotti che crudi, per molto tempo all'aria aperta, poiché la temperatura e il tempo sono due fattori determinanti per le tossinfezioni. Tra le altre cose gli insetti e le mosche, in particolare, sono veicolo di malattie, quindi, cercate di coprire sempre i prodotti con tovaglioli, alluminio o conservarli in contenitori appositi.
AVVERTENZA: Questo sito ha carattere di divulgazione culturale e informativa, necessariamente generale. Le informazioni contenute, pur basate sugli studi scientifici citati, non sostituiscono il consulto personalizzato del professionista pratico, dietologo o medico. Il lettore non è autorizzato a considerare gli articoli qui contenuti come consulti medici, né a prenderli a pretesto per curarsi da sé.
Condividi:

Iscriviti alla mailing list

* dato obbligatorio