Il contenuto del tuo carrello
Prodotto nel Carrello

Totale prodotti: 0 €

Sconti e promozioni potranno essere inseriti quando vai alla cassa

 
 
 
 

Dieta

C'è merenda e merenda

Merenda e spuntinoUna dieta bilanciata prevede 3 pasti principali al giorno (colazione, pranzo, cena) e 2 spuntini tra i pasti principali. Lo spuntino deve quindi coprire una piccola percentuale del fabbisogno giornaliero e deve per questo essere particolarmente digeribile.

 

La dieta a zona

Con il termine di dieta " a zona " si identifica un percorso dietetico basato sulla riduzione degli sbalzi nei livelli insulinemici. Nasce dalla valutazione critica delle diete a basso tenore in grassi e proteine ed alto livello di carboidrati, assunte come termine di riferimento negli USA ma anche in Europa. Punto di partenza per questa nuova raccomandazione alimentare è stata la constatazione che dagli anni '60 la percentuale di calorie dovute ai lipidi era scesa dal 42 al 34% , a tutto vantaggio del consumo di carboidrati, parallelamente si osservava un aumento nella diffusione dell'obesità.

 

Le diete più famose

"Il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo" ( Ippocrate).
Negli ultimi trent'anni l'universo delle diete è stato costellato dai regimi alimentari più strani: la dieta del fantino, quella del gelato, la Scarsdale, la dieta del minestrone, solo per citarne alcune.
Senza alcun pregiudizio né giudizio abbiamo deciso di riproporre quelle più famose.

 

La dieta nell'osteoporosi

osteoporosi Secondo la definizione formulata nel 1993 e accettata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, l' osteoporosi è " una malattia caratterizzata da ridotta massa ossea, deterioramento della microarchitettura ossea, aumentata fragilità ossea e conseguente aumento del rischio di frattura. "
Quindi è una malattia del tessuto osseo che predispone all'insorgenza di fratture spontanee o secondarie a piccoli traumi.

 

Dimagrire modificando il comportamento alimentare

Sia che si tratti di sovrappeso o di obesità la strada per raggiungere il peso desiderato è una sola: cambiare le nostre abitudini e seguire un percorso di educazione alimentare personalizzato.
Il regime alimentare deve tener conto delle esigenze fisiologiche, del tipo di lavoro, dei ritmi di vita, dei gusti e della scelta dei cibi dal punto di vista qualitativo e quantitativo.

 

Vino e spumante per brindare

Alla Salute! Tra Natale e Capodanno, secondo la Coldiretti, si stapperanno 80 milioni di bottiglie di spumante e champagne. Ma che effetti hanno sulla nostra salute tutti questi brindisi?

 

Pranzo natalizio light

Alcuni consigli utili e ricette per la preparazione di una cena di Natale all'insegna del gusto e del benessere: leggerezza senza rinunciare a piatti sfiziosi.





 

Come formulare un menù corretto per tutta la famiglia

Quante di noi si svegliano la mattina con la fatidica domanda: “E oggi cosa faccio per pranzo?”
Con l’articolo di oggi vogliamo offrire un pratico spunto per la stesura dei menù in famiglia, tenendo conto delle esigenze della vita moderna e delle indicazioni nutrizionali dei maggiori esperti del settore.
 

Malattie trasmesse da alimenti

Gli alimenti oltre a portare nutrimento ed energia sono anche veicolo di microrganismi pericolosi .
Negli alimenti sono, infatti, normalmente presenti microrganismi utili che ne favoriscono la preparazione e la digestione : ad esempio i salumi, i formaggi, il vino, devono la loro "appetibilità" all'azione di alcuni microbi come i Lattobacilli , gli Streptococchi lattici , i lieviti e le muffe .
 

Mantenere il peso raggiunto

mantenere il peso raggiunto La lotta al mantenimento del peso non finisce mai. Infatti una volta raggiunto il peso tanto sospirato dobbiamo mantenerlo per non vanificare i risultati tanto faticosamente guadagnati.
Un peso stabile, che rientri nei limiti della norma, contribuisce a far vivere meglio e più a lungo. Le buone abitudini che abbiamo imparato durante le settimane di dieta non devono essere perse, devono diventare parte di noi come respirare o lavarsi i denti.