Il contenuto del tuo carrello
Prodotto nel Carrello

Totale prodotti: 0 €

Sconti e promozioni potranno essere inseriti quando vai alla cassa

 
 
 
 

Un brindisi con spumante e champagne

Una buona notizia, dall’Inghilterra, per chi ama fare brindisi con spumante e champagne soprattutto in questo periodo di grandi festeggiamenti!

Alcuni ricercatori Britannici della Reading University, studio pubblicato sul British Journal of Nutrition, ci dicono che certe sostanze presenti negli spumanti, soprattutto per vini che sono composti da due tipi di uve nere come il Pinot Nero e Pinot Meunier  e una di bianco Chardonnay, hanno effetti positivi sul nostro fisico come il vino rosso.
 
Dobbiamo ringraziare la presenza di polifenoli, molto utili poichè rallentano l’eliminazione dell’ossido di azoto dal sangue, unito il tutto al livello elevato di acido nitrico che dilata i vasi sanguigni abbassando la pressione sanguigna e riducendo i rischi di problemi cardiaci e di ictus.

Il dottor Jeremy Spencer, coordinatore dello studio, ci segnala che due bicchieri di spumante ci aiutano a ri durre il rischio di tali malattie trasmettendoci un messaggio del tutto positivo.
 
Gli studi quindi rilevano che un’assunzione moderata di vino come lo champagne può aiutare a migliorare l’ aspetto vascolare evidenziando un sembianza benefica sulle pareti dei vasi sanguigni del nostro corpo grazie agli elementi fenolici.

E dopo i festeggiamenti un pò di allenamento magari utilizzando un buon cardiofrequenzimetro.

A questo punto non ci resta che fare un brindisi con un buon spumante e augurare a tutti i visitatori di aDieta.it Buone Feste!

AVVERTENZA: Questo sito ha carattere di divulgazione culturale e informativa, necessariamente generale. Le informazioni contenute, pur basate sugli studi scientifici citati, non sostituiscono il consulto personalizzato del professionista pratico, dietologo o medico. Il lettore non è autorizzato a considerare gli articoli qui contenuti come consulti medici, né a prenderli a pretesto per curarsi da sé.
Condividi:
Altri articoli che ti possono interessare

Iscriviti alla mailing list

* dato obbligatorio