Il contenuto del tuo carrello
Prodotto nel Carrello

Totale prodotti: 0 €

Sconti e promozioni potranno essere inseriti quando vai alla cassa

 
 
 
 

Angelica - Fitoterapia

L'angelica E' una delle erbe più antiche e oggi viene utilizzata per la decorazione di dolci.
Originaria dell'Europa del Nord, era legata a festività pagane ed era considerata una protezione contro le pratiche di stregoneria.
Il suo nome trae origine dall' avvento cristiano ed è un riferimento al suo periodo di fioritura, verso l'8 maggio.

In Scandinavia la radice veniva usata come pane mentre i semi, fortemente aromatici, avevano applicazione nella produzione di bevande analcoliche.

In cucina i gambi canditi servono per guarnire torte, i semi per aromatizzare varie bevande come gin e vini bianchi.
Le foglie fresche di angelica possono essere usate per aromatizzare frutta cotta o pesce.

La radici vengono fatte essiccare al sole e conservate in sacchetti di carta, i semi in sacchetti di plastica.

Principi attivi:

  • Acidi fenolici
  • Flavoni
  • Beta-sitostero
  • Ftalidi
  • Bergaptene
  • Fellopterina
  • Angelicina
  • Polisaccaridi
  • Curarine e cromoni.

Proprietà:

L'angelica

  • Ha attività mitogena sui linfociti B, stimola la produzione di interferone, macrofagi, anticorpi.
  • Ha attività tonificanti e rinvigorenti.
  • Ha attività carminative, le foglie sono molto utili per il trattamento di disturbi digestivi e di alcune sintomatologie ad essi associate, come ad esempio il meteorismo.
  • Stimola il sistema immunitario attraverso la formazione di anticorpi.
  • Rivitalizza tutto l'organismo, aumenta la resistenza fisica e psichica, combatte crampi.
  • Blanda azione antidepressiva.
  • Dona elasticità alle arterie, migliorando la circolazione sanguigna.
  • L' angelicina (furanocumarina) si è dimostrata anticonvulsivante, miorilassante e sedativa, mentre l' arcangelicina e i suoi derivati posseggono un' azione coronarodilatatrice.
  • Dona tono ed elasticità alla pelle. L' angelicina è strutturalmente legata agli psoraleni, una classe chimica di molecole fotosensibili usate per la loro attività antiproliferativa nel trattamento di differenti malattie della pelle (come psoriasi e vitiligine).

L'angelica Controindicazioni :

I succhi di angelica hanno proprietà caustiche, le zone a contatto sono colpite da irritazione, gonfiore e forte prurito, ciò a causa della presenza di furanocumarine presenti nelle cellule adiacenti a quelle epiteliali. Occorre porre attenzione all'azione fotosensibilizzante, per cui durante l'assunzione della pianta è opportuno evitare esposizioni prolungate al sole o ai raggi UV . Forma galenica : sciroppo, estratto secco, radice, semi.

Infuso di angelica (utile per le persone inappetenti)

Ingredienti:

  • 50 gr di semi di angelica
  • 100 cl di acqua
  • miele

Preparazione:

Lasciare i semi nell'acqua bollente per 15 minuti. Filtrare e dolcificare con il miele.

AVVERTENZA: Questo sito ha carattere di divulgazione culturale e informativa, necessariamente generale. Le informazioni contenute, pur basate sugli studi scientifici citati, non sostituiscono il consulto personalizzato del professionista pratico, dietologo o medico. Il lettore non è autorizzato a considerare gli articoli qui contenuti come consulti medici, né a prenderli a pretesto per curarsi da sé.
Tags: Fitoterapia , Angelica 
Condividi:

Iscriviti alla mailing list

* dato obbligatorio