:: Il contenuto del tuo carrello
 Prodotto nel Carrello

Totale prodotti: 0 €

Sconti e promozioni potranno essere inseriti quando vai alla cassa

 
 
 
 

Mantenere il peso raggiunto

mantenere il peso raggiunto La lotta al mantenimento del peso non finisce mai. Infatti una volta raggiunto il peso tanto sospirato dobbiamo mantenerlo per non vanificare i risultati tanto faticosamente guadagnati.
Un peso stabile, che rientri nei limiti della norma, contribuisce a far vivere meglio e più a lungo. Le buone abitudini che abbiamo imparato durante le settimane di dieta non devono essere perse, devono diventare parte di noi come respirare o lavarsi i denti.



Non abbandoniamo la prima colazione: la quasi totalità delle persone ormai la consuma in piedi magari bevendo solo un caffè, invece dobbiamo prenderci 15 minuti di calma mangiando latte o yogurt, 1 frutto e cereali oppure pane e marmellata.
Ricordatevi, infatti, che il 20% delle calorie dovrebbe arrivare da questo pasto.
Mantenere buone abitudini non significa rinunciare a tutto, ma scegliere gli alimenti usando la testa , non rinunciamo al ristorante o all'aperitivo con gli amici. Magari faremo attenzione nel pasto successivo e limiteremo calorie e grassi se ne abbiamo abusato.

Mantenere il peso nella norma è più facile con uno stile di vita fisicamente attivo e con il contemporaneo rispetto di semplici regole di comportamento alimentare.
Esse si fondano soprattutto sulla scelta preferenziale di alimenti poveri di grassi e ad alto valore nutrizionale , come cereali, ortaggi e frutta: ossia poche calorie , grande volume , buon potere saziante e ottimo contenuto in sostanze nutritive .
Un uso abbondante di questi prodotti vegetali nell'alimentazione non solo aiuta a mantenere l'equilibrio energetico, ma apporta anche vitamine, minerali, fibra ed altri composti utili a prevenire tumori, malattie cardiovascolari ed altre malattie.

Dieci regole che aiutano a mantenere i chili persi

    mantenere il peso raggiunto
  1. Attenzione ai condimenti : aumenta le dosi che avevi nella dieta ma non eccedere.
  2. Mangia meno e spesso : i cinque pasti (colazione, merenda, pranzo, merenda e cena) consentono di arrivare ai pasti non affamati.
  3. Svolgi un'attività fisica costante . E' sufficiente svolgere 30-45 minuti di moderata attività fisica per 5 giorni alla settimana per ottenere benefici. Tutte le occasioni per tenersi in movimento vanno sfruttate:
    • portare a spasso il cane;
    • utilizzare le scale al posto dell'ascensore;
    • andare a fare la spesa a piedi;
    • parcheggiare l'auto a 500 metri dalla meta;
    • scendere dai mezzi pubblici qualche fermata prima della meta.

    VALORI INDICATIVI DEL DISPENDIO ENERGETICO COMPLESSIVO PER OGNI MINUTO (KCAL/MINUTO) DI ALCUNE ATTIVITÀ
    (Fonte INRAN)
    Dormire 0.9
    Stare seduto 1.0
    Stare in piedi inattivo 1.1
    Scrivere al computer 1.3
    Lavare la biancheria a mano 3.0-4.0
    Pulire i pavimenti 3.6
    Stirare 3.5-4.2
    Pulire e battere i tappeti a mano 7.8
    Montare circuiti elettronici 2.7
    Intonacare una parete 4.1-5.5
    Fare lavori agricoli 5.5-7.0
    Spalare 6.0
    Camminare in piano (4 km/ora) 2.5-3.5
    Correre in bicicletta (22 km/ora) 11.1
    Correre a piedi (12 km/ora) 15.0
  4. Mangiare lentamente e masticare a lungo favorisce la digestione e prolunga il senso di sazietà.
  5. Non pensare che la frutta sia uno snack da consumare liberamente, anche un frutto ha calorie, per esempio una pera da 200 grammi ha circa 90 kcal
  6. Attenzione alle calorie da alcol : un bicchiere da 200 ml di vino corrisponde a circa 150 kcal.
  7. Varia la dieta , la monotonia stanca e non produce risultati.
  8. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza . Il ruolo fondamentale dell'acqua in tutti i processi biologici delle cellule richiede un giusto quantitativo di questo prodotto
  9. Il dolcificante ipocalorico, una volta ottenuto il peso desiderato , può essere sostituito dal fruttosio che ha un potere dolcificante quattro volte maggiore del saccarosio
  10. Collegati tutti i giorni al sito www.adieta.it per leggere le novità in tema di alimentazione: è un valido aiuto con i suoi consigli e le sue ricette light.

ESEMPIO DI PASTO EQUILIBRATO

Kcal 796
Proteine gr. 33
Glucidi 88
Lipidi 32

Insalata di rucola, lattuga, noci e uova

Dosi per 4 persone
  • Lattuga e rucola gr. 150
  • 1 carota
  • 6 gherigli di noci
  • 1 uovo sodo
  • 1 cucchiaio di aceto
  • 2 cucchiai di olio
  • Sale, pepe
mantenere il peso raggiunto Lavate le verdure, tagliatele a piacere e porle nell'insalatiera.
In un contenitore passare al setaccio il tuorlo d'uovo sodo, diluirlo con l'aceto e emulsionare bene la salsa con l'olio.
Unire la slasa alle verdure e aggiungere i gherigli di noce.

Polpette di pollo ai funghi secchi e prosciutto cotto

  • 250 grammi di petto di pollo
  • 100 grammi di prosciutto cotto
  • 1 uovo
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 30 grammi di funghi secchi
  • 3 pomodori pelati
  • 2 cucchiai di farina
  • Prezzemolo tritato
  • Vino bianco q.b.
  • Brodo vegetale
  • 2 cucchiai di olio
  • Sale
Mettere in una padella un cucchiaio di olio, i pomodori pelati, alcuni cucchiai di brodo vegetale e una sprezzata di vino bianco, salare e cuocere per almeno 20 minuti.
A metà cottura aggiungere i funghi precedentemente lavati e ammollati in acqua tiepida.
Tritare il pollo crudo con il prosciutto, aggiungere l'uovo, il parmigiano e il prezzemolo tritato, salare, pepare e amalgamare bene gli ingredienti. Formate con il palmo della mano piccole polpette e passatele nella farina. Mettete un cucchiaio di olio in una padella e fate rosolare le polpette che unirete nell'intingolo precedentemente preparato per finire la cottura.

Pane integrale 1 panino

Macedonia di frutta

RICORDA

Mantenere un peso accettabile è importante

L'obesità in Europa ha raggiunto proporzioni epidemiche .
La prevalenza è triplicata negli ultimi venti anni e si prevede che nel 2010 gli obesi nell'Oms Europa saranno 150 milioni di adulti e 15 milioni di bambini e adolescenti (rispettivamente il 20% e il 10% della popolazione mondiale).
Oggi, in molti Paesi è in sovrappeso tra il 30 e l'80% degli adulti. I dati disponibili indicano un range negli uomini variabile tra il 28% dell'Uzbekistan e il 66% dell'Irlanda.

Riguardo all'obesità, i livelli variano tra il 13% del Portogallo e il 23% della Finlandia.
Esistono differenze significative non solo tra i vari Paesi, ma anche all'interno della stesso Stato, tra le diverse regioni, gruppi sociali, tra uomini e donne e fasce d'età differenti. Non si può negare, comunque, che i tassi stiano aumentando praticamente ovunqque nella Regione europea dell'Oms.
(fonte www.euro.who.int/obesity ) AVVERTENZA: Questo sito ha carattere di divulgazione culturale e informativa, necessariamente generale. Le informazioni contenute, pur basate sugli studi scientifici citati, non sostituiscono il consulto personalizzato del professionista pratico, dietologo o medico. Il lettore non è autorizzato a considerare gli articoli qui contenuti come consulti medici, né a prenderli a pretesto per curarsi da sé.
Altri articoli che ti possono interessare


    
I PRODOTTI PIÙ VENDUTI